Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il centrodestra frentano torna a compattarsi ed annuncia ufficialmente le primarie di coalizione

Ad oggi tre i candidati: Errico D’Amico, Nicola Fosco e Maria Grazia Piccinini.

| di Martina Luciani
| Categoria: Politica
STAMPA
Nella foto i rappresentanti del comitato organizzatore delle primarie.

LANCIANO - Libere, serie ed aperte a tutti. Così la coalizione di centrodestra, formata da Forza Italia, Udc, Ncd e Fratelli d’Italia, questa mattina, sabato 13 febbraio, ha descritto le prossime primarie, fissate ufficialmente per il prossimo 13 marzo.

Il centrodestra frentano, quindi, dopo la debacle elettorale di 5 anni fa, torna a compattarsi, mettendo nelle mani dei cittadini la scelta del candidato sindaco, per la prima volta, con le primarie.

Ad ufficializzarle i rappresentanti del comitato organizzatore: Domenico Di Renzo (Udc), Graziella Di Campli (FI), Giulia Napolitano (Ncd) e Fiorello Mastrocola (FdI).

“Oggi qui stiamo già celebrando una vittoria - commenta Graziella Di Campli - perché siamo finalmente riusciti a ricompattare il centrodestra. E con le primarie vogliamo far risorgere la passione politica dei cittadini e riconquistare questa città ferma al palo dopo l’amministrazione di centrosinistra”.

Una novità, quindi, per il centrodestra, che per la prima volta si cimenterà con questo strumento tipico fino ad oggi del centrosinistra e fino a qualche tempo fa osteggiato dagli stessi esponenti di centrodestra frentani, quando a chiederle a gran voce era l’allora movimento giovanile di Forza Italia. 

Come già detto, si voterà il prossimo 13 marzo, presso Palazzo degli Studi, dalle 8 alle 21, in modo completamente gratuito. Potranno votare tutti i cittadini maggiorenni iscritti alle liste elettorali del Comune di Lanciano e anche quei ragazzi che compiranno 18 anni prima del 12 giugno, giorno delle amministrative. Le candidature, invece, dovranno essere presentate entro le 20 del 28 febbraio supportate da almeno 100 firme e da un documento programmatico e non sarà necessario essere iscritti ad un partito per proporre la propria candidatura, ma basterà firmare il regolamento che sancisce l'assoluta "fedeltà" degli altri candidati a quello che vincerà.

“I candidati saranno presentati il 29 febbraio e non prima - spiega il comitato - per non dissuadere altre eventuali candidature, ma i nomi che si sono sentiti fino ad oggi, sono ufficiali”.

Ad oggi, quindi, i candidati alle primarie di centrodestra, assenti in conferenza stampa, risultano essere: Nicola Fosco per Fratelli d’Italia, Maria Grazia Piccinini per Forza Italia ed Errico D’Amico per l’Area Popolare (Udc e Ncd), ufficializzato proprio in mattinata da Di Renzo.

“Speriamo ancora che Tonia Paolucci ci ripensi e decida di unirsi a questa competizione. - dice Fiorello Mastrocola - Aveva espresso perplessità temendo giochi di palazzo ma ora, con le primarie, questi presupposti sono venuti meno, quindi sono fiducioso perché ho stima di lei come politica, professionista e persona”.

Al momento sembra però assai difficile che la Paolucci torni sui suoi passi e decida di unirsi a ciò che è stato più volte definito come un “carrozzone”. E spicca il grande escluso Manlio D’Ortona, capogruppo in consiglio comunale per Forza Italia ma per ora fuori dalle candidature. Ora non resta che aspettare la decisione di Valente ma sembra profilarsi uno scontro tra primarie di centrodestra e centrosinistra, con la sola outsider Tonia Paolucci.

Martina Luciani

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK