Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Teatro Ragazzi: al Fenaroli in scena "Voglio la luna"

| di Redazione
| Categoria: Arte e cultura
STAMPA
printpreview

LANCIANO - Domenica 14 febbraio alle 17.30 nuovo appuntamento con la rassegna di Teatro Ragazzi, a cura del Teatro Stabile d'Abruzzo in collaborazione con il Comune di Lanciano, inclusa nella Stagione Teatrale 2015/2016 del Teatro Comunale Fedele Fenaroli di Lanciano.

In programma una magica e poetica storia per ragazzi da 3 a 10 anni dal titolo Voglio la luna, ideazione e regia Simone Guerro, drammaturgia Lucia Palozzi, con Diego Pasquinelli, Fabio Spadoni, Simone Guerro; produzione Teatro Pirata, Jesi.

Fabio è nella sua cameretta, alle prese con i suoi giochi ma soprattutto con comandi, raccomandazioni e rimproveri della mamma. Non è per niente tranquillo, gli sembra che le cose non vadano mai come lui vorrebbe e di non poter far niente per cambiarle. Finché una notte, come per magia, viene svegliato da un soffio di vento e si accorge che lì, proprio nella sua camera, è venuta a trovarlo la luna! E’ bellissima, grande, luminosa… giocano insieme e poi lei, così come è arrivata, scompare. Fabio non è mai stato così felice. Decide che vuole averla a tutti i costi e parte per una fantastica avventura alla fine della quale riesce a catturare la luna e a portarla in camera sua. Gli sembra che tutti i suoi problemi siano finiti per sempre, solo che Fabio non sa che nel mondo, senza più la luna nel cielo, i problemi sono appena cominciati. Comprenderà allora che non sempre si può volere tutto per sé ciò che appartiene anche agli altri, e con un gesto magico e poetico deciderà di condividere lo splendore della luna con il pubblico dei bambini. La storia è accompagnata dalla narrazione, dalla musica dal vivo e da scene di teatro di figura con pupazzi e ombre.

L’idea di questo spettacolo nasce dall’incontro con Fabio, un ragazzo affetto dalla sindrome di Down. Fabio ha uno sguardo aperto al mondo come quello dei più piccoli e la capacità di credere che se si vuole davvero qualcosa sia possibile ottenerla. Per questo non poteva essere che lui l'unico interprete di questa storia, che in sé racchiude il senso più profondo della nostra operazione: rendere una cosa impossibile possibile

I biglietti sono in vendita presso il botteghino del teatro il giorno dello spettacolo dalle 15.30 oppure su www.teatrofenaroli.it oppure presso il circuito CiaoTicket.com

Redazione

Contatti

[email protected]

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK