Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il campione Paolo Nicolai a Lanciano con gli studenti del Liceo Sportivo

L'incontro con i ragazzi, tante domande e il racconto della Medaglia d’Argento a Rio

| di Francesca Stefano
| Categoria: Curiosità e varie
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO – Questa mattina la bella accoglienza del Liceo Sportivo di Lanciano per il campione olimpico Paolo Nicolai nella palestra dell’Istituto Scientifico.

Gli applausi e la curiosità dei tanti ragazzi che hanno chiesto cosa significhi raggiungere un così grande traguardo e quali le sensazioni e le emozioni nel riportare a casa, in Abruzzo, una così bella medaglia, l’argento conquistato dal campione ortonese nelle ultime Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Paolo, talento della nostra terra, ha incantato i ragazzi con il racconto della sua esperienza sul campo, le prime partite di Pallavolo, lo studio da ragazzo e poi la scelta di dedicarsi al Beach Volley, sport tutt’altro che facile, dove la fatica sulla sabbia si fa sentire parecchio.

Non la prima esperienza nelle Olimpiadi, dopo l’entusiasmo a Londra e la gioia per aver ottenuto il posto tra gli atleti del mondo, Paolo ha raccontato la sfida che lo ha visto protagonista insieme al suo compagno Daniele Lupo nella finale contro i brasiliani e che, pur senza il posto sul gradino più alto del podio, è stata una grande ed immensa soddisfazione per la conquista della Medaglia d'Argento.

Parole, racconti e tante riflessioni sul ruolo dello sport nell’educazione e nella vita di tutti i giorni, perché guidati da una grande passione si può puntare sempre a fare di meglio, consapevoli che con i sacrifici e con i valori che vengono dalla famiglia, dagli amici e dall’istruzione si possa essere sempre migliori.

Tante le domande dei ragazzi curiosi di sapere come si possa diventare campioni conciliando lo studio con lo sport, è necessaria la costanza ma anche la capacità di organizzarsi per ottenere sempre buoni risultati in campo e nello studio.

“Avendo la possibilità di studiare in un Liceo Sportivo – ha raccontato Paolo – è possibile anche andare oltre e capire quanto possiate crescere e quanto possiate aiutare lo sport a crescere. Una delle cose fondamentali da capire è che ognuno di voi è protagonista dello sport, non è qualcosa di cui facciamo parte e per cui non possiamo fare nulla per cambiarlo, ognuno può fare la sua parte affinché ci sia una crescita. Avete una grande opportunità che io avrei voluto avere alla vostra età, vi invito ad approfondirla e sfruttarla al meglio”.

Il consiglio per scegliere uno sport? “Fatelo se vi piace, fatelo se vi diverte, fatelo con passione e fatelo seriamente, non necessariamente da professionisti, ma farlo seriamente vuol dire impegnarsi, cercare di allenarsi con costanza. Scegliete lo sport che più vi piace per il quale avete la passione e portatelo avanti con impegno ma sempre divertendovi

Di insegnamento i principi che hanno guidato la sua crescita, tante le esperienze che insegnano, soprattutto quelle negative, perché fanno parte della vita e aiutano a capire cosa serva per poter fare sempre il proprio meglio “Senza la sconfitta la vittoria non esiste, se noi non proviamo cosa voglia dire perdere non riusciamo a capire quanto sia bello e importante vincere”

A chiudere, la consegna al campione di un attestato speciale da parte dei ragazzi, ma soprattutto la maglietta dell’Istituto, un modo per lasciare un ricordo tra foto e scatti ad immortalare ogni momento, senza dimenticare l’immancabile selfie di gruppo.

 

Francesca Stefano

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK