Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Campagna abbonamenti EMF 2016: "i lancianesi dimostrino il loro amore per l'istituzione frentana"

Presentata la stagione 2016 dei Concerti del Parco: 9 appuntamenti esclusivi da febbraio a dicembre.

| di Martina Luciani
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO - Nove concerti da febbraio a dicembre, con una piccola interruzione estiva per lasciare spazio alla formazione orchestrale, tutti collegati a stage, seminari, workshop e recording day, comporranno la stagione 2016 dei Concerti del Parco organizzata dall’Associazione “Amici della Musica” Fedele Fenaroli. Si partirà domenica 28 febbraio con il concerto del Songwriting Workshop con Goran Kuzminac per proseguire con altri otto appuntamenti, uno al mese, fino al 4 dicembre 2016 con il concerto del seminario di Canto Corale, con la Corale Fenaroli in ricordo di Aldo Marincola.

Ma la presentazione dei Concerti del Parco 2016 è stata soprattutto occasione per fare il punto sulla questione dei fondi regionali, sulla campagna abbonamenti 2016 e sul futuro dell’istituzione frentana che da 45 anni fa didattica a Lanciano

“Ad oggi, anche dei pochi fondi che ci sono stati promessi, non abbiamo notizie - ha dichiarato il presidente dell’Associazione Omar Crocetti - e nonostante questo, abbiamo presentato la stagione al Ministero entro il 30 gennaio scorso per far sì che 45 anni di storia non restassero solo un ricordo. E’ impensabile - ha proseguito - che la Regione non riesca ancora a capire la valenza culturale ed economica per città che la nostra Associazione e l’Estate Musicale Frentana riescono ad avere sulla città di Lanciano e su tutto il territorio. Anche nel campo della cultura ci sono delle priorità, e non sono date da rapporti clientelari, ma dai risultati Dal 2010 - ha spiegato - attraverso la Festa di Santa Cecilia, abbiamo portato in teatro 9800 alunni delle scuole del circondario per avvicinarli a questo mondo, perché saranno loro gli spettatori ed i musicisti di domani. Non possiamo perdere tutto questo”.

L’amministrazione comunale non si tirerà indietro e farà di tutto per garantire il futuro che merita a quest’istituzione. - gli ha fatto eco l’assessore alla cultura Pino Valente - La cultura è un elemento fondamentale per la nostra città e l’Estate Musicale Frentana ne è la prova, per cui resteremo vicini all’Associazione e attendiamo con fiducia la fine di febbraio, quando scadranno i 60 giorni entro cui il presidente D’Alfonso dovrà dare risposte concrete sui finanziamenti. Se non dovesse accadere, mi dimetterò da assessore alla cultura”.

“D’Alfonso si è mostrato confuso sul capitolo cultura - ha commentato il sindaco Mario Pupillo - ed i pochi fondi destinati all’Associazione “Amici della Musica” sono la dimostrazione della sciaguratezza stupida regionale in questa materia. Se dalla Regione non dovessero arrivare risposte positive, come Comune di Lanciano siamo disposti a dare un ulteriore aiuto economico per dimostrare la nostra vicinanza concreta all’Associazione e la nostra ferma convinzione di volerla tutelare. Ma spetta anche a tutti i lancianesi far vedere quanto vogliono bene a questa istituzione. - ha concluso - E’ questo il momento di dimostrare attaccamento, interesse e partecipazione, stringendoci tutti attorno all’Associazione “Amici della Musica””.

Ed è il momento di dimostrarlo sottoscrivendo un abbonamento per la stagione 2016 e diventando soci dell’Associazione

Da oggi, giovedì 11 febbraio, presso la segreteria dell’Associazione “Amici della Musica” Fedele Fenaroli, tutte le mattine, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle 12.30, è possibile sottoscrivere un abbonamento per diventare soci e partecipare a tutti i concerti della stagione 2016. Con 50 euro si potrà assistere ai 20 concerti dell’Estate Musicale Frentana, ai 9 Concerti del Parco, a tutti gli appuntamenti della Festa di Santa Cecilia ed ai concerti dei docenti, per un totale di 37 eventi concertistici in tutto l’anno. Ma soprattutto si potrà dare una mano all’Associazione, facendo un gesto concreto di vicinanza ed appoggio ad una istituzione che vive un momento di profonda difficoltà ma che cerca in ogni modo di andare avanti.

E’ arrivato il momento per Lanciano, e non solo, di dimostrare tutto il suo amore per questa istituzione e ciò che rappresenta. E’ arrivato il momento di tradurre quegli 11mila messaggi di supporto ricevuti nei mesi scorsi in qualcosa di concreto, in un aiuto per l’Associazione ed una dimostrazione alle istituzioni di quanto siano miopi e scellerate le loro decisioni.

E’ il momento di unirsi all’Associazione “Amici della Musica”, di sottoscrivere un abbonamento e diventare soci. Perché i social, gli hashtag, i comunicati e le prese di posizione verbali aiutano a mantenere alta l’attenzione e dimostrano affetto. Ma per essere davvero d’aiuto, occorre associarsi, farne parte, essere in prima linea promotori e sostenitori di una realtà che ha portato alto il nome di Lanciano per 45 anni, che ha ricevuto ben 11 premi ministeriali e che si spinge dove gli altri non arrivano. Qui non si fanno solo concerti, si fa formazione, con i giovani e per i giovani e Lanciano non può permettere che svanisca.

Martina Luciani

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK