Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Otto stagisti inglesi arrivati a Lanciano

Dal 16 giugno stanno vivendo un'esperienza formativa lavorativa che li terrà qui per due mesi.

Redazione
Condividi su:

LANCIANO - Nei giorni scorsi il sindaco di Lanciano Mario Pupillo ha ricevuto nel suo ufficio gli otto stagisti del progetto di mobilità europea K1 Erasmus Plu VTEC arrivati dall'Inghilterra a Lanciano per vivere un'esperienza formativa lavorativa di due mesi.

Il gruppo è arrivato lo scorso 16 giugno e ripartirà il prossimo 16 agosto (nella foto allegata Vania Peti, Hannah Solomon, Mario Ruiz, Connor Tunstall, Christie Parker, Polly Holden, Hayley Egan, Michelle Timmins).

Gli stagisti, tutti provenienti dall’Inghilterra ma di diverse nazionalità, tra i 18 e i 25 anni, vivranno un’esperienza formativa lavorativa di 8 settimane in alcuni uffici comunali, aziende locali operanti nel settore del turismo, del commercio e dell’agricoltura.

Cinque stagisti arrivano da Wolverhampton, Inghilterra: Vania Peti, portoghese, è stata assegnata al settore Politiche Sociali del Comune di Lanciano; Hannah Solomon, inglese, alla SZ tartufi; Mario Ruiz, colombiano, alla Valagro Spa; Connor Tunstall, inglese, all’Agriturismo Caniloro; Christie Parker, inglese, all'Anxa Sport Village; Polly Holden, inglese di Rugby, all’Abruzzo.House e Flutterby Design; Hayley Eganm, inglese di Coventry, all'Associazione "Amici della Musica" Fedele Fenaroli e FASA; Michelle Timmins, inglese di Redditch al Polo Museale di Lanciano.

Il progetto di mobilità ha durata di 18 mesi complessivi e vedrà arrivare a Lanciano nei prossimi mesi altri gruppi di stagisti: il prossimo di 15 ragazzi arriverà il 17 settembre, un altro gruppo di 16 è atteso per il prossimo gennaio. Tra marzo e settembre del 2016 arriveranno altri 45 stagisti. La referente del progetto, che vede il comune di Lanciano protagonista in collaborazione con Connect Abruzzo e altri partner europei, è Giuseppina Bomba, che lo scorso febbraio ha presentato il progetto in una conferenza stampa congiunta con il sindaco Mario Pupillo.

Lanciano è una città aperta all’Europa, che ha nel suo dna innumerevoli storie di accoglienza e scambio culturale, e non solo, come questa – dichiara Pupillo - sono orgoglioso che questi giovani abbiano scelto di vivere una forte esperienza nella nostra città. È il proseguimento di un progetto iniziato due anni fa e che porterà molti altri giovani europei a Lanciano: i ragazzi sono tutti entusiasti di questa esperienza, li ho incontrati nei giorni scorsi con la referente del progetto Giuseppina Bomba nel mio ufficio e ho avuto modo di ringraziarli per l'entusiasmo e la ventata di Europa che stanno portando nelle rispettive destinazioni. Stiamo lavorando per consentire ai nostri giovani concittadini di vivere la stessa esperienza in altri Paesi europei”.

Condividi su:

Seguici su Facebook