Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Progetto K1 Erasmus: Lanciano protagonista nella formazione in Europa

A primavera in arrivo 20 stagisti stranieri che lavoreranno nel nostro territorio

| di Martina Luciani
| Categoria: Attualità
STAMPA

LANCIANO - Saranno circa 20 i ragazzi stranieri che, dal prossimo maggio, arriveranno a Lanciano all’interno di uno scambio culturale e lavorativo che mira all’inserimento dei giovani all’interno del settore turismo, commercio e agricoltura.

Parliamo del Progetto K1 Erasmus Plus in cui il Comune di Lanciano, in collaborazione la ConnectAbruzzo ed altri partner europei è attivamente coinvolto e che rende protagonista il nostro territorio nei progetti di formazione e nello sviluppo verso l’Europa ed è finanziato interamente con fondi europei.

20 stagisti, tra i 18 e i 25 anni, dalla prossima primavera arriveranno a Lanciano per intraprendere esperienze formative e di lavoro nei settori in cui si sono specializzati nel corso del loro percorso di studi.
“Sarà un’occasione per inserire i ragazzi nel mondo del lavoro, attraverso un’esperienza in un paese straniero - ha affermato Giuseppina Bomba di ConnectAbruzzo - ed un importante momento di scambio culturale”.

I ragazzi saranno collocati in varie aziende specializzate nel settore ingegneristico, nel turismo, nel mercato immobiliare ed anche in quello agroalimentare, oltre che negli uffici del settore turismo, cultura e reparto tecnico del Comune di Lanciano.
“Manderemo ragazzi qualificati - ha affermato in conferenza stampa Patrick Cross, direttore della Gecko, istituto di formazione e istruzione del Regno Unito - e grazie alle importanti collaborazioni con il territorio per loro sarà di sicuro un’esperienza positiva e ci auguriamo di poter ospitare i vostri ragazzi molto presto, per uno scambio in piena regola”.
Dello stesso parere Alessandro Guadagni, dell’agenzia formativa di Confartigianato Toscana. “Noi ci muoviamo verso l’imprenditorialità - ha detto lo stesso Guadagni - e vogliamo formare in una prospettiva sempre più europea chi ha capacità e competenze tecniche”.

In programma anche progetti con le scuole della città che mirano a rendere i nostri ragazzi sempre più “occupabili” ed europei.

Grande soddisfazione anche da parte del sindaco Mario Pupillo e del vicesindaco Pino Valente.
“Lanciano entra a pieno titolo nel circuito europeo - hanno affermato entrambi - in un interscambio culturale e lavorativo che metterà, sempre di più, la città al centro della formazione in Europa”.

Martina Luciani

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK