Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Domenica 1 marzo si rinnova il segretario regionale del Pd

In un dibattito a Lanciano due dei quattro sfidanti: Alessandro Marzoli e Paolo Della Ventura

| di Carmine Salomone
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO - Il dibattito “il ruolo del nuovo partito in Abruzzo”, organizzato dal circolo cittadino del Partito Democratico ieri pomeriggio presso la ex Casa di conversazione di Lanciano, tra i quattro candidati alle primarie di domenica 1 marzo per l' elezione del nuovo segretario regionale del PD abruzzese, si è trasformato in un “duello” tra Della Ventura e Marzoli, vista l'assenza degli altri due sfidanti Alexandra Coppola e Marco Rapino.

Davanti ad una nutrita platea di presenti, tra i quali spiccavano il sindaco di Lanciano Pupillo ed altri amministratori locali vicini al PD, il segretario cittadino Leo Marongiu ha introdotto i due sfidanti.
Alessandro Marzoli nato a Chieti nel 1983, laureato in Giurisprudenza, è al secondo mandato da consigliere comunale nella sua città. Ha come obiettivo un partito aperto ed inclusivo, un percorso che punti al confronto sulle idee anche mediante nuovi strumenti di partecipazione. E’ stato riammesso dalla commissione nazionale alla partita per la segreteria regionale e la sua lista è stata costruita in un solo giorno ma ha precisato: “Quello che è accaduto ci spinge a correre più veloce”. Non ha nascosto la sua vicinanza dalla prima ora al percorso politico di Matteo Renzi, e sostiene che non ci si può ricordare del PD solo in prossimità della campagna elettorale. Nelle liste a suo sostegno per l'area frentana troviamo i nomi dell'assessore Valentino Di Campli, Rosetta Madonna, Marusca Miscia, Alessandro Imbastaro e Roberta Marchitelli.

Paolo Della Ventura, che si definisce “aquilano d' adozione” essendo nato a Campobasso, ha 44 anni e milita nelle fila del PD dall'estate del 2009 dopo il sisma che ha colpito la città aquilana. Nel 2013 è stato eletto come membro dell'assemblea nazionale del Partito Democratico con la mozione Civati. Vede un partito autonomo che recuperi il suo ruolo e che sia in grado di aiutare e stimolare il governo e l' amministrazione della regione, sottolinea che la sua candidatura è in “discontinuità” rispetto alla gestione uscente dell'attuale assessore regionale Silvio Paolucci. Tra le sue priorità la battaglia alle trivellazioni nell'adriatico.

I due sono stati incalzati da alcuni interventi dei presenti che hanno animato e stimolato un confronto propositivo.
L'appuntamento è per domenica 1 marzo, primarie aperte a tutti (elettori ed iscritti) il seggio cittadino sarà allestito nella sede di Largo Tappia dalle 8:00 alle 20:00.
 

Carmine Salomone

Contatti

[email protected]

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK