Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Porte aperte all'hospice di Lanciano per la giornata "Estate di San Martino 2014"

Sensibilizzare su bisogni e diritti dei malati inguaribili e delle loro famiglie.

| di Martina Luciani
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

LANCIANO - Porte aperte martedì 11 novembre 2014 negli hospice della Asl Lanciano Vasto Chieti per la giornata nazionale “Estate di San Martino”.
L'iniziativa, giunta alla sua quindicesima edizione, è finalizzata alla diffusione ed alla sensibilizzazione sui bisogno e sui diritti dei malati inguaribili e delle loro famiglie. E anche quest'annp, l'unità operativa Hospice - Cure Palliative della Asl, diretta dal dott. Pier Paolo Carinci, apre le porte delle strutture di Lanciano e Torrevecchia Teatina.

E se a Torrevecchia l'hospice sarà aperto anche in mattinata, qui a Lanciano, l'hospice Alba Chiara aprirà le sue porte nel pomeriggio per far conoscere una realtà che a volte fa paura e per dare la possibilità ai cittadini di visitare i luoghi e passare momenti di convivialità con operatori, personale e famiglie. Nell'occasione si svolgeranno anche degli incontri informativi sulle attività della Onlus “Alba Chiara” e si potranno svolgere dei colloqui propedeutici all'attività di volontariato negli hospice. L’accoglienza sarà curata dal personale sanitario, dai volontari e dai familiari dei pazienti, anche attraverso momenti di cucina creativa.

La data dell’11 novembre, festa di San Martino, è stata scelta perché si riallaccia alla leggenda di Martino, giovane soldato di Pannonia, che più di 1.500 anni fa, per aiutare un vecchio sfinito dalla stanchezza e dal freddo, gli offrì metà del suo mantello tagliandolo con la spada. Si narra che dopo quest’atto di spontanea generosità all’improvviso il tempo mutò, il cielo si schiarì e l’aria si fece incredibilmente mite: era l’estate di San Martino. E lo stesso termine “palliativo” si riallaccia a quella leggenda, trovando la sua origine nel latino pallium, che significa, appunto, mantello e il senso di coprire, avvolgere, proteggere, come in un mantello è quello che più si avvicina al significato di cure palliative.

Martina Luciani

Contatti

[email protected]

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK