Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

De Titta: tutto pronto per la costruzione della nuova ala

16 nuovi locali pronti per l'estate 2016

| di Martina Luciani
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO - 16 locali, 3 per ogni piano, per un'estensione di circa 13 metri. E' questo il progetto dell'ampliamento del De Titta, presentato oggi nell'aula magna dell'istituto, dai vertici della provincia di Chieti e del Comune di Lanciano.

"Sono commosso e soddisfatto - ha affermato il presidente Enrico Di Giuseppantonio - per essere riuscito ad arrivare a quest'importante traguardo, dopo aver trascorso 5 anni di studio proprio qui".
L'opera, che secondo le previsioni dovrebbe essere pronta per la fine dell'anno scolastico 2015/2016, sarà realizzata grazie ad un finanziamento di 1 milione e 600 mila euro previsto per la ricostruzione del post terremoto aquilano. L'obiettivo principale, ora, è quello di riuscire ad abbattere i tempi della burocrazia per fare in modo che l'opera venga realizzata nel più breve tempo possibile.

"Il De Titta merita un futuro migliore - ha dichiarato il preside Alessandro Mariotti - e con quest'intervento la nostra scuola recupera una sua identità". Molta la soddisfazione del personale scolastico e grande l'interesse dei ragazzi che si sono letteralmente precipitati a vedere il progetto della nuova ala.
E il progetto, realizzato dall'architetto Adele Di Campli, prevede la demolizione della vecchia scuola all'aperto e la ricostruzione di una nuova struttura che occuperà poco più della metà dello spazio dell'edificio che c'è ora. "Si verrà quindi a creare una riqualificazione della zona ed un belvedere proprio sopra il Torrione Aragonese".
La nuova ala del Di Titta sarà realizzata interamente in cemento armato, rispettando tutte le nuove norme anti-sismiche e anti-incendio.

"Le polemiche guastano" ha detto Di Giuseppantonio riferendosi ad alcuni mal di pancia emersi in città negli ultimi giorni. "Non solo risolveremo il problema delle aule per il De Titta - ha infine concluso il sindaco Pupillo - ma andremo anche a recuperare uno spazio che sarà utile all'asilo".

Un incontro programmatico ma soprattutto simbolico quello di stamattina che si è concluso con l'impegno ufficiale e con la firma del presidente della provincia e del sindaco di Lanciano, sotto lo sguardo degli assessori provinciali Franco Moroni e Carla di Biase, affinché, una volta pubblicato il bando, i lavori partano quanto prima per far sì che l'istituto Magistrale di Lanciano torni ad essere una scuola funzionale ed eccellente, non solo dal punto di vista didattico, ma anche logistico.

Martina Luciani

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK