Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Altre due date a Lanciano per lo screening di massa gratuito

Il 20 e 21 febbraio, con una linea per gli studenti

| di Isabella Previti
| Categoria: Attualità
STAMPA

Altri due giorni dedicati allo screening gratuito di massa a Lanciano, sabato 20 e domenica 21 febbraio, con le stesse modalità degli scorsi weekend.

Lo ha deciso il Comune, in seguito alla decisione della Regione, di ripristinare la didattica a distanza per le scuole superiori, dove si. sarebbe dovuto tenere lo screening. Le postazioni per la popolazione dai 6 anni in su, saranno dislocate al Palmasciangelo, a Lancianofiera e al Foyer Fenaroli.

Ci sarà una linea dedicata agli studenti delle scuole superiori, in ogni postazione.

Con la speranza che le scuole possano riaprire il 22 febbraio - dice il sindaco Mario Pupillo - avremo uno strumento utile per testare la comunità scolastica, prima dell'eventuale rientro.Dunque invito tutti, a partecipare. Come nelle scorse settimane, l'indagine sarà effettuata, tramite la somministrazione gratuita, del test antigenico rapido, per la ricerca del Covid19 ai cittadini che aderiranno volontariamente, allo screening.

Sarà somministrato in pochi minuti da un medico e il risultato, sarà inserito in un database della Asl che andrà a costituire, una preziosa base epidemiologia a disposizione delle autorità sanitarie. Il risultato del test, sarà comunicato via sms o mail, sia in caso di negatività che di positività.

In caso di positività, sara' comunicato anche dal medico di famiglia o pediatra di libera scelta, oltre che dal dipartimento di prevenzione, tramite mail, il quale provvederà a contattare il cittadino e confermare l'isolamento e richiedere il test molecolare.

            --- Vaccini agli over 80 ---

Il sindaco ha inoltre comunicato, che a breve si inizierà la campagna vaccinale, per gli ultraottantenni, così come ha comunicato la Asl, chiedendo al Comune, di mettere a disposizione una grande struttura comunale per la somministrazione dei 1.250 vaccini a loro riservati.

Isabella Previti

Contatti

[email protected]

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK