Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Nuova Stagione di Prosa al Teatro Fenaroli

Sei spettacoli, si parte il 2 dicembre con il musical “Tutti insieme appassionatamente”

Redazione
Condividi su:

LANCIANO – Presentato questa mattina nel corso della conferenza stampa il cartellone della nuova stagione di prosa del Teatro Fenaroli 2016/2017.

Ad aprire la programmazione il 2 dicembre alle 21.00 sarà il musical "Tutti insieme appassionatamente" regia e coreografie di Fabrizio Angelini, direzione musicale Gabriele De Guglielmo, produzione Compagnia dell'Alba-TSA, in replica anche il 3 dicembre alle 21.00 e il 4 dicembre alle 18.00. Una storia conosciuta da tutti, una di quelle senza tempo, del musical famoso diretto da Robert Wise e ispirato al libro autobiografico The Trapp family singers di Maria Von Trapp.

Il 18 dicembre l’appuntamento è con una produzione del Teatro Stabile dell'Aquila "China doll – Sotto scacco" con Eros Pagni per la regia di Massimo D'Alatri. Un’opera scritta per Al Pacino, China Doll ha debuttato a Broadway a fine 2015 nel quale l'autore David Mamet descrive i mali della società contemporanea, menzogna, falsità e sopraffazione, con gli intrighi del mondo della politica e della finanza attraverso le strategie elaborate da un uomo potente e senza scrupoli.

Il 9 gennaio Paola Quattrini in scena insieme a Selvaggia Quattrini con "Camera con vista", per la regia di Stefano Artissunch. Si tratta di uno spettacolo per la prima volta sui palcoscenici italiani tratto dal romanzo di Edward Morgan Forster. Una primavera fiorentina e uno scenario lussureggiante da sfondo per l’incontro tra Lucy, giovane attenta alle convenzioni della buona borghesia inglese, e George, ragazzo agnostico ed anticonformista, capace di vedere e percepire la realtà dietro le apparenze.

Il 25 gennaio si prosegue con lo spettacolo di e con Michele La Ginestra "Mi hanno rimasto solo". Il protagonista è accompagnato da tre coriste ed un pianista, gioca con un palcoscenico vuoto e racconta al Teatro il suo sogno: poter interpretare ogni sera un personaggio diverso. Da un omaggio di Ettore Petrolini dei primi del '900, una "cavalcata" teatrale fatta di pezzi inediti filastrocche personaggi interazioni con il pubblico che diventa quindi protagonista dello spettacolo.

Classico del teatro napoletano è "Filumena Marturano" di Eduardo De Filippo in scena il 7 febbraio con Mariangela D'Abbraccio e Geppy Gleijeses, regia di Liliana Cavani. La storia di Filumena Marturano e Domenico Soriano: lei è caparbia, accorta, ostinata contro tutto e tutti nel perseguire la propria visione del mondo, con un passato di lotte e tristezze, decisa a difendere fino in fondo la vita e il destino dei suoi figli.

A chiudere la stagione di prosa il 27 febbraio lo spettacolo con Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere con "Il padre" di Florian Zeller per la regia di Piero Maccarinelli. Una pièce capace di raccontare col sorriso e con ironia, delicatezza e intelligenza, lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone.

Il 28 e 29 novembre sarà possibile rinnovare gli abbonamenti, mentre i nuovi abbonamenti e i biglietti saranno disponibili dal 30 novembre. Il botteghino sarà aperto dalle 16.30/19.30

Ad aggiungersi agli spettacoli anche il laboratorio di formazione teatrale per gli studenti delle scuole superiori della città, che saranno coinvolti dai protagonisti degli spettacoli di prosa in occasione degli incontri previsti per discutere, commentare e riflettere.

Tra febbraio e marzo 2017 anche gli spettacoli per i più piccoli, con il teatro per ragazzi a cura del teatro sTabile d’Abruzzo.

Condividi su:

Seguici su Facebook