Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lina Sastri e Giobbe Covatta per la stagione teatrale 2015/2016 del teatro Fenaroli

Prosa, dialettale, teatro ragazzi, teatro della memoria, gospel e concerto di capodanno, nonostante le difficoltà economiche.

Condividi su:

LANCIANO - Giobbe Covatta, Lisa Sastri, Lello Arena e altri grandi nomi abituati a calcare i più grandi palcoscenici sono i protagonisti della stagione teatrale 2015/2016 del teatro Fedele Fenaroli di Lanciano presentata questa mattina.

Cinque appuntamenti di prosa, teatro dialettale, teatro ragazzi ed una nuova sezione dedicata al teatro della memoria a cura di cinque dinamiche associazioni culturali frentane incaricate di presentano quattro spettacoli evocativi della memoria storica e letteraria.

Anche quest’anno, quindi, nonostante le difficoltà economiche, l’amministrazione comunale, in collaborazione con la deputazione teatrale, è riuscita ad allestire una stagione di prosa di tutto rispetto.

“E’ vero che stiamo attraversando un periodo difficile - ha commentato Carmine Marino, per la deputazione teatrale - ed è vero che ci sono problemi sociali e pratici da dover risolvere, ma è altrettanto vero che soprattutto in questi giorni di paura e terrore, non possiamo dimenticare l’importanza della cultura per migliorare il mondo”.

“E’ importante anche ricordare il ruolo di “luogo di formazione teatrale” che la Regione Abruzzo, rinnovando il contributo, ha confermato al teatro Fenaroli” ha sottolineato il sindaco Mario Pupillo.

E così la stagione di prosa inizia lunedì 30 novembre, con Lisa Sastri che, insieme a Giuseppe Zeno, interpreterà La Lupa, tratto da una novella di Giovanni Verga. L’11 dicembre si cambia registro, e luogo, con Giobbe Covatta che, al nuovo Ciak City Lanciano, sarà protagonista dello spettacolo 6 gradi, spettacolo nello stesso tempo comico e profondo, che tratta del tema dell’emergenza ambientale. Si prosegue poi ad anno nuovo, il 26 gennaio 2016, con Una pura formalità, con la coppia Glauco Mauri e Roberto Sturno

Nuovo appuntamento il 24 febbraio 2016 con Il peccato erotico, un divertimento musicale a luci rosa, con uno straordinario Gennaro Cannavacciuolo. Quinta e ultima serata, il 12 marzo 2016, vedrà protagonisti Lello Arena e Isa Danieli in Sogno di una notte di mezza estate.

Nella stagione teatrale si inseriscono anche il Festival del teatro dialettale iniziato il 24 ottobre scorso, a cura dell’associazione Amici della Ribalta e il teatro ragazzi, proposto dal TSA Teatro Stabile d’Abruzzo dell’Aquila, con quattro spettacoli domenicali nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2016.

Nuova rassegna è il teatro della memoria che propone quattro appuntamenti, in quattro differenti luoghi culturali della città nei mesi di marzo ed aprile 2016. “E’ importante sottolineare anche il coinvolgimento di altri luoghi in città - ha sottolineato il vicesindaco e assessore alla cultura Pino Valente - come il Polo Museale, l’officina storica Sangritana, il Teatro Studio Lanciano e l’Auditorium Diocleziano”.

Ultimi, importanti, a cavallo tra il 2015 ed il 2016 sono a cura dell’associazione “Amici della Musica” Fedele Fenaroli. Il 26 dicembre con il tradizionale concerto Gospel con Cedric Shannon Rives and Brothers in Gospel ed il 2 gennaio 2016 con il classico concerto di capodanno, alle 18.00 ed alle 21.00, con l’orchestra sinfonica internazionale giovanile.

Domani e dopodomani, 26 e 27 novembre, si potranno rinnovare gli abbonamenti e da sabato 28 si parte con la vendita dei nuovi abbonamenti e con la vendita dei biglietti.

Condividi su:

Seguici su Facebook