Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Cinema: "Italiano Medio" batte tutti i record

Il chietino Maccio Capatonda fa furore sul grande schermo. A Lanciano più di 3mila presenze.

Condividi su:

2 milioni di incassi nel primo week end di programmazione e tutti i presupposti per arrivare ai 3 e battere ogni record.
Parliamo del film “Italiano Medio”, del chietino Marcello Macchia, meglio conosciuto come Maccio Capatonda che, nelle sale da 10 giorni, sta sbancando ai botteghini e mettendosi alle spalle pellicole che vedono alla regia Angelina Jolie o tra i protagonisti Belèn Rodriguez. Al CiakCity di Rocca San Giovanni, da inizio programmazione, sono stati più di 3mila a vedere il film che ha letteralmente doppiato Notte al Museo 3 che con circa 1500 presenze si attesta al secondo posto.

Un film divertente, dissacrante, con tutti i personaggi che da “Mai dire…” hanno reso famoso il fenomeno Maccio. Un film tutto da ridere ma con una, neanche troppo sottile, critica all’Italia di oggi.

Come ha affermato lo stesso Capatonda nell’ultima puntata di Servizio Pubblico su La7, Giulio Verme, protagonista di “Italiano Medio”, “nasce grillino, diventa berlusconiano e finisce renziano”. Un film all’apparenza leggero ma che, tra una battuta e l’altra, non nasconde una vena polemica nei confronti delle cattive abitudine degli italiani.

Da Chieti, orgoglio per il successo del concittadino ormai consacrato anche sul grande schermo.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook