Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Costa dei Trabocchi e Polidoro da Lanciano per la Giornata della Filatelia 2014

Condividi su:

LANCIANO - Anche quest’anno si celebra a Lanciano la “Giornata della Filatelia", una specie di festa nazionale dei filatelisti, istituita nel 1959 dall’allora Ministero delle Poste e Telecomunicazioni con la denominazione di “Giornata del Francobollo” e confermata dall’attuale Ministero dello Sviluppo Economico, senza alcuna interruzione, sia pure con la leggera variazione nella sua denominazione e piccole altre nelle sue modalità di svolgimento introdotte col passare degli anni in varie occasioni.

Data la recente emissione filatelica direttamente dedicata al nostro territorio, che presenta la bellissima immagine di un trabocco, il tema d’obbligo della manifestazione non poteva che essere la Costa dei Trabocchi, che sarà celebrata con un annullo speciale e l’edizione di due cartoline ricordo e l’utilizzo di alcune altre edite in passato con lo stesso soggetto, così come incantevoli sono questi tesori del nostro litorale.

Altro tema interessante della rassegna filatelica sarà l’Arte Rinascimentale, in vista delle celebrazioni in programma per il prossimo anno per il V centenario della nascita di Polidoro da Lanciano (o “Veneziano” o “de Renzi”), pittore della Scuola del Tiziano, le cui opere sono esposte, oltre che in Italia, in diversi dei maggiori musei d’Europa e d’oltreoceano, come il Louvre, nella stessa stanza della Gioconda.

Anche a questo artista sarà dedicato un annullo speciale, illustrato con una sua tela conservata alla Galleria Strossmayer di Zagabria. L’opera riprodotta ricorda quella dello stesso Polidoro, esposta al Louvre, denominata “Riposo dalla Fuga in Egitto”, entrambe a lungo attribuite al Tiziano, nonché un’altra tela avente lo stesso soggetto propriamente del Tiziano.

Durante la cerimonia di inaugurazione, che si terrà il 18 dicembre 2014 presso l'Istituto "Umberto I" alle ore 9:30, un momento di ricordo sarà dedicato al compianto socio Nicolino Fosco.

Condividi su:

Seguici su Facebook