Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Brutta avventura per un chitarrista lancianese

Condividi su:

Un celebre chitarrista originario di Lanciano e, la sua compagna la cantante torinese, hanno rischiato, qualche giorno fa, di morire per intossicazione a causa di una fuga di monossido di carbonio dovuta allo scollamento del tubo esterno dello scarico della caldaia che la coppia, aveva installato al piano terra del casolare dove viveva nel piccolo centro marchigiano di Casenuove di Osimo.

I due artisti che da cinque anni abitano la campagna anconetana, sono stati salvati in evidente stato confusionale dai carabinieri e dai vigili del fuoco, che proprio loro allo stremo delle forze erano riusciti a contattare. Ora l'artista e la compagna, grazie al tempestivo intervento dei soccorsi sono ricoverati presso il reparto di Pneumologia dell’ospedale SS. Benvenuto e Rocco di Osimo. Il chitarrista è considerato uno dei chitarristi fingerstyle più apprezzati e conosciuti al mondo e numerosi sono stati i suoi concerti sui palchi delle più importanti manifestazioni musicali europee ed internazionali, ha inciso numerosi dischi e raccolte e da alcuni anni ha stretto un connubio non solo artistico con la cantante che accompagna con la sua splendida voce le dolci melodie del chitarrista frentano.

Condividi su:

Seguici su Facebook