Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Arta: "Abruzzo maglia nera per le acque? Noi siamo stati corretti"

"Abbiamo inserito anche le analisi delle foci dei fiumi. Altre regioni hanno evitato"

Condividi su:

L'Arta spiega che in merito all'etichetta di 'Abruzzo maglia nera per la qualita' delle acque di balneazione' non si e' tenuto conto che i controlli effettuati dall'Agenzia "hanno interessato anche le zone con divieti di balneazione per motivi igienico-sanitari, localizzate alle foci dei fiumi. Alcune regioni italiane, invece, non hanno inserito tali punti nel proprio calendario di controlli, limitando il monitoraggio alle zone storicamente balneabili".

Dal canto suo, il consigliere regionale Carlo Costantini (M139) invoca l'intervento della Procura della Repubblica perche' "l'Arta ha detto che quando piove, acqua piovana ed acqua di fogna si mescolano insieme e determinano un afflusso che gli impianti di depurazione esistenti non reggono; di conseguenza, quando piove, la fogna si riversa ''tal quale'' nei corsi d'acqua e poi nel mare. Mi aspetto, quindi, che la Magistratura prenda immediatamente spunto dalle dichiarazioni rese proprio oggi dall'Arta ed avvii una inchiesta per accertare se vi sono responsabilita' penali e di chi sono".

Condividi su:

Seguici su Facebook