Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

L’ex assessore Di Naccio torna in campo in sostegno di Tonia Paolucci

Ufficializzata stamane la candidatura per le prossime comunali

Redazione
Condividi su:

LANCIANO -Dopo lo strappo con la lista civica “Progetto Lanciano” l’ex Assessore ai Lavori Pubblici Antonio Di Naccio decide di riproporsi alle prossime elezioni comunali in sostegno al candidato sindaco Tonia Paolucci. “Ho deciso di ricandidarmi alle prossime elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale di Lanciano e di appoggiare la candidatura a Sindaco di Tonia Paolucci” queste le parole di Di Naccio: “Questa scelta è maturata nella consapevolezza di quanto sia importante e strategico portare a termine i progetti avviati nella nostra città durante l’incarico di Assessore ai Lavori Pubblici dell'Amministrazione Comunale uscente. Non mancano, nel comunicato stampa diramato questa mattina, riferimenti alla sua recente esperienza nella lista di Pino Valente: “Quando cinque anni fa ebbe inizio il progetto politico di "Progetto Lanciano", decisi di sostenerlo insieme a degli amici, tuttavia col tempo quel percorso è stato minato dall'affermazione di un uomo solo al comando che è arrivato a monopolizzare il modus operandi dell'intera coalizione prescindendo troppo spesso dal giudizio di coloro che avevano contribuito alla sua elezione”. Inevitabile anche il riferimento al sindaco Pupillo reo di: “aver facilmente assecondato le richieste sempre più incalzanti di una sua “cacciata” dando: “una chiara dimostrazione di debolezza alla mercè del dominus della lista civica che con i miei voti ho aiutato a far eleggere, segnando indubbiamente una grande sconfitta e un attacco mortale alla sua autorevolezza quale primo cittadino di un Comune così importante”.  Tuttavia continua l’ex assessore: “voglio chiedere nuovamente la fiducia dei cittadini lancianesi per concludere l'operato su cui ho lavorato duramente e per le quali è stato spesso difficile reperire risorse adeguate viste le evidenti congiunture sfavorevoli degli ultimi anni”. In conclusione motiva la scelta di appoggiare Tonia Paolucci considerata ad oggi: “l'unica a portare avanti con coraggio i valori e gli obiettivi del civismo, coraggio dimostrato nell'abbandonare un partito ed una coalizione di cui non condivideva più il percorso”.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook