Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Pupillo revoca la delega da assessore ad Antonio Di Naccio

Attriti interni alla maggioranza, ed al movimento Progetto Lanciano, la causa dell’atto.

| di Martina Luciani
| Categoria: Politica
STAMPA

LANCIANO - Antonio Di Naccio non è più assessore ai lavori pubblici. E’ stato deciso ieri, martedì 19 gennaio, dal sindaco Mario Pupillo che ha ufficializzato la revoca con regolare decreto.

Come si legge nella stessa comunicazione del sindaco “all’interno della coalizione di maggioranza risultano compromessi i rapporti di reciproca fiducia e nella compagine governativa è indebolita la compattezza tra assessori”. Sembra non sia stato possibile ricomporre la frattura nonostante numerosi incontri ed azioni e “le conseguenti incomprensioni e tensioni - si legge ancora nel decreto di Pupillo - rallentano le decisioni governative e si riflettono negativamente sull’attuazione del programma politico di mandato”.

Le frizioni sembrerebbero esserci proprio in seno al movimento civico Progetto Lanciano, con cui lo stesso Di Naccio fu eletto 5 anni e che fa capo allo stesso Pino Valente. Di Naccio non sarebbe stato d’accordo con la decisione di Valente di correre da solo, e non al fianco di Pupillo, alle prossime amministrative.

La carica, al momento, è stata assunta ad interim dal sindaco Pupillo nella “prospettiva di un effettivo e concreto rilancio dell’azione amministrativa e del raggiungimento degli obiettivi programmatici politico-amministrativi”.

Martina Luciani

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK