Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Ricetta del giorno: il cacio fritto abruzzese

Un antipasto o secondo, tipico dell'Abruzzo...

| di Isabella Previti
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Oggi, proponiamo la ricetta del Cacio Fritto, che in una regione come l'Abruzzo, dove la pastorizia è stata cardine per secoli, la tradizione di cucinare il formaggio, si perde nel tempo...Per la sua preparazione, si prevede l'uso del formaggio fresco di pecora o di mucca. L'importante, è usare un formaggio fresco. In passato, quasi ogni famiglia , aveva il suo piccolo gregge, che serviva da solo, al sostentamento dell'intero nucleo familiare. Avendo a disposizione pochi ingredienti, era compito delle donne , ingegnarsi per sostenere la propria famiglia. Fu così, che nacque questa ricetta.Il Cacio Fritto è difatti , avvolto in una semplice pastella a base di farina, acqua e uova...Dal latte munto in casa, ovviamente, veniva prodotto un ottimo formaggio. Uno tra questi, è il pecorino tipico abruzzese, con il quale si può preparare , il cacio fritto. La ricetta originale infatti, prevede l'uso del formaggio di pecora, ma si usa anche quello di mucca, purché siano freschi e di ottima qualità.

Andiamo a vedere come si prepara!

Ingredienti:

450 gr. di Pecorino semistagionato

250 gr.Farina 00

200gr. di Acqua gassata fredda

2 uova

1cucchiaino di Sale fino

Per infarinare e friggere:

Farina 00. q.b.

Olio di semi di Girasole q.b.

Preparazione:

Per prima cosa, tagliare il pecorino a fette dello spessore di 1cm.

Rompere le uova, in una ciotola salata e aggiungere poca farina.

Mescolare con una frusta ed alternare l'aggiunta di acqua e farina.

La pastella, deve risultare fluida, ma non liquida, a questo punto, versare l'olio di semi in un pentolino e portarlo alla temperatura di 190°-200°.

Passare le fette di formaggio nella farina, su entrambi i lati.

Poi, immergerle nella pastella e 

lasciare scolare quella in eccesso.

Friggere 1 o 2 pezzi per volta, per circa 60-90 secondi, finché non risulteranno dorate.

Scolare il cacio fritto, su carta assorbente e servirlo caldo e filante...

 

 

 

 

 

 

 

 

Isabella Previti

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK