Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Lanciano: "Squilla 2020"

Ecco il programma per l'antica e sempre sentita tradizione

| di Isabella Previti
| Categoria: Attualità
STAMPA

La "Squilla" di Lanciano è un'antichissima tradizione: richiama ogni anno centinaia di lancianesi a riunirsi alle 16 per rinnovare il pellegrinaggio che fece Mons. Paolo Tasso verso la Chiesa dell' Iconicella, per poi tornare insieme in Piazza Plebiscito, scambiarsi gli auguri ed ascoltare il suono della Squilla, che inizia alle 18 e termina alle 19.

Una tradizione antica e sentita.

Quest'anno, causa covid, con sofferenza, il sindaco Mario Pupillo ed il vescovo Emidio Cipollone si son trovati a dover apporre cambiamenti e a dover annullare la processione, poiché sarebbe causa di assembramenti.

È stato fatto un programma alternativo, per non rinunciare all'amata tradizione, senza però mettere a rischio la salute dei cittadini.

Alle 16.00 verrà celebrata una messa in suffragio dei defunti, nella Cattedrale della Madonna del Ponte.

Poi alle 17.00, saranno solo il sindaco, il vescovo ed il presidente del Consiglio Comunale a raggiungere la Chiesa dell'Iconicella per un breve omaggio simbolico alla Madonna, in rappresentanza della città di Lanciano.

Alle 17.30, in Piazza Plebiscito, il vescovo consegnerà la lampada della pace ad una rappresentanza degli Scout di Lanciano, che provvederanno a consegnare la luce alle parrocchie della città e della diocesi.

Alle 17.40 il vescovo farà i suoi auguri alla città, seguito da quello del sindaco alle 17.50.

Infine, ci sarà la benedizione finale del Vescovo, con il suono della Squilla che per questa occasione , sarà amplificato con una strumentazione, applicata alla Torre civica a cura della ditta Venditti.

Con l'amplificazione, il suono attiverà più lontano, per raggiungere il cuore di tutti i lancianesi che per quest'anno, non potranno essere presenti in piazza.

La cittadinanza è invitata pertanto, a non creare assembramenti in piazza e a vivere questo giorno, a casa con la propria famiglia, magari, accendendo un lume e ponendolo, sulle proprie finestre.

L'invito è quello, di vivere questo momento, così importante e sentito, come un momento di riconciliazione con se stessi e con gli altri, ricordando che purtroppo esiste questo virus, che cammina con le nostre gambe.

Le tv locali, potranno riprendere questa "Squilla 2020" affinché possa essere vista in diretta, anche restando a casa.

Isabella Previti

Contatti

[email protected]

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK