Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Anche a Rocca San Giovanni la raccolta firme per la petizione di Legambiente

“Chi inquina paga” rivedere la tassazione sui rifiuti premiando i comuni ricicloni

| di Francesca Stefano
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

ROCCA SAN GIOVANNI – una petizione popolare promossa da Legambiente su tutto il territorio nazionale per una diversificazione della tassazione sui rifiuti a partire dai comportamenti virtuosi dei cittadini.

Anche il comune di Rocca San Giovanni ha sottoscritto l’adesione sposando la causa promossa da Legambiente secondo il principio “Chi inquina paga”. 

L’associazione nazionale infatti da tempo si è impegnata nella raccolta delle firme di sottoscrizione per chiedere al Governo di rivedere il tributo sui rifiuti rispettando il principio di distribuzione, già applicato in alcuni paesi europei, e cioè calcolando le tasse solo sull’effettiva produzione dei rifiuti indifferenziati, così che le utenze più virtuose possano pagare meno.

In questo modo l'associazione vuole promuovere una tassazione agevolata per tutti quei comuni ricicloni, 1300 circa, che superano l'obiettivo di legge del 65% di raccolta differenziata, e che potrebbero risparmiare proprio a partire dalla buone pratiche di raccolta differenziata.

I cittadini interessati potranno recarsi presso l’atrio del Palazzo Municipale “Giustino Croce” per la firma della petizione, inoltre in comune sarà disponibile il materiale esplicativo in cui viene illustrato nel dettaglio il contenuto della proposta.

 

Francesca Stefano

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK