Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Scuole sicure: 5 milioni di euro per miglioramento sismico e anti-incendio negli edifici di Lanciano

Lavori già iniziati nella scuola elementare “Rocco Carabba”.

| di Martina Luciani
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO - Ammontano a 5 milioni di euro gli investimenti che stanno coinvolgendo, e coinvolgeranno nei prossimi mesi, le scuole di Lanciano per la messa in sicurezza sismica e anti incendio. A febbraio sono stati consegnati i lavori per la scuola elementare “Rocco Carabba” per rendere l’edificio più sicuro ed adeguarlo alle nuove norme sismiche.

Un progetto da 685 mila euro, di cui 500 mila finanziato da fondi regionali Par-Fas e 185 mila da fondi comunali e che si inserisce nella graduatoria dei Piano di Edilizia Scolastica regionale, nel quale sono previsti altri due interventi da finanziare con contributo regionale. Si tratta di lavori di miglioramento sismico della scuola d’Infanzia “E. D’Amico”, progetto definitivo approvato di 690.688 euro, lavori di miglioramento sismico, efficientamento energetico ed eliminazione barriere architettoniche per la scuola primaria “Olmo di Riccio”, progetto definitivo approvato di 1.277.767 euro.

“Stiamo portando avanti il nostro progetto di messa in sicurezza e miglioramento sismico delle scuole - ha affermato il sindaco Mario Pupillo durante un sopralluogo nella scuola “Rocco Carabba” - con una serie di lavori indispensabili e non rinviabili”. “Stiamo lavorando su tutti gli edifici pubblici per risolvere problemi che hanno radici profonde e vengono da lontano: da amministratore e da papà ritengo un dovere garantire luoghi sicuri ai nostri figli e serenità ai genitori”, ha aggiunto il vicesindaco Pino Valente.

Entro un anno i lavori alla “Rocco Carabba” dovrebbero essere terminati senza che il cantierie interferisca in alcun modo con le attività didattiche dei 210 bambini alunni della scuola, nel frattempo 4 classi sono state trasferite nell’Umberto I e due occupano la seconda ala della “Carabba” in cui inizieranno i lavori appena saranno terminati quelli già iniziati.

 

 

 

Martina Luciani

Contatti

[email protected]

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK