Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Dal Fondo regionale per la cultura, in arrivo 10 mila euro per l’associazione Amici della Musica

Magra consolazione di fine anno per l'istituzione frentana con un contributo che sa di parziale, inutile, risarcimento.

Condividi su:

Assegnati dalla Regione Abruzzo gli ultimi contributi per il settore cultura per l’anno 2015 relativi al Furc (Fondo Unico Regionale per la Cultura) pari a 1,4 milioni di euro da dividere tra le varie associazioni culturali. L’80%, così come previsto dalla normativa, pari a 1,1 milione di euro, è andato a quelle realtà inserite nel Fus (Fondo Unico per lo Spettacolo) del Ministero dei Beni Culturali, mentre il 20%, pari a 280 mila euro, a tutti quegli enti che non figurano nel Fus nazionale.

All’associazione Amici della Musica, che beneficia del Fus grazie ad una capacità di progettazione seria, sono andati 10 mila euro. A cui vanno sommati gli altri 20 mila stanziati poco prima di Natale dalla giunta regionale, nell’ambito di una suddivisione di fondi in favore di iniziative culturali di “elevato livello qualitativo”. La Regione Abruzzo ha quindi deciso di destinare alla storica istituzione lancianese che fa concertistica e soprattutto didattica da 45 anni, per un’intera stagione, soltanto 30 mila euro, mostrandosi così poco ricettiva alle richieste di aiuto da parte della stessa, a fronte anche del mancato finanziamento per l’anno 2014.

A beneficiare del Furc sono state 19 realtà inserite nel Fus ed altre 19 per il restante 20% del Furc. Tra cui l’Istituzione Sinfonica Abruzzese (480 mila euro), la deputazione teatrale del teatro Marruccino di Chieti (150 mila euro) ed il Teatro Stabile d’Abruzzo (219 mila euro).

Condividi su:

Seguici su Facebook