Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Mentre ti sposi, ti derubo

Sono svariati i furti denunciati a San Giovanni in Venere, mentre nell’abbazia si dice il fatidico “sì”.

Condividi su:

FOSSACESIA - Sembra essere diventata ormai quasi una consuetudine a San Giovanni in Venere quella dei furti, fuori dall’abbazia, mentre dentro si celebrano i matrimoni.

L’ultimo racconto è di un novello sposo che sabato 26 settembre, dopo lo scambio delle fedi ed il lancio del riso, una volta tornato verso l’auto, ha trovato l’amara sorpresa. Macchina dal vetro sfondato, da cui è stata sottratta la borsa della madre, contenente documenti, portafogli, chiavi di casa ed altri oggetti di valore.

Ma non sembrerebbe essere il primo caso. Negli ultimi mesi, infatti, sono stati svariati i furti o gli atti di vandalismo, regolarmente denunciati, che si sono verificati proprio durante le celebrazioni dei matrimoni. E sono tante le lamentele dei poveri malcapitati che denunciano scarsa attenzione da parte delle forze dell’ordine che al posto di vigilare ed impedire i comportamenti vandalici, sarebbero impegnate a multare le auto dei parenti degli sposi durante la celebrazione.

Insomma, anche durante il giorno del fatidico “sì”, è vietato abbassare la guardia.

Condividi su:

Seguici su Facebook