Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

I 99 Posse chiudono il Festival a trivelle zero contro Ombrina Mare

Condividi su:

LANCIANO - Si è concluso ieri sera, domenica 16 agosto, con il concerto dei 99 Posse in piazza Plebiscito, il Festival a trivelle zero, organizzato dal coordinamento No Ombrina ed in particolare modo da Zona 22.

Un festival, ed un campeggio, durati 5 giorni, aperti a chiunque sia contro le trivellazioni nell’Adriatico, per vivere il mare in totale libertà, senza dimenticare dibattiti e proiezioni. Non sono mancate musica e mostre fotografiche per “condividere la voglia di rendere questo mondo più vivibile”.

Laboratori per i più piccoli ed intrattenimento e momenti di riflessione per i più grandi per mantenere alta e viva l’attenzione sul progetto Ombrina Mare, soprattutto dopo l’ulteriore passo avanti del governo operato prima della chiusura dei lavori per Ferragosto.

E si è conclusa ieri questa 5 giorni, rendendo ancora a Lanciano, dopo la manifestazione dello scorso 23 maggio, protagonista della protesta contro le trivelle. Alle 18.00, comitati provenienti da tutta la regione e da tutta Italia si sono ritrovati al parco Diocleziano per il dibattito sullo Sblocca Italia. Tra gli altri, sono intervenuti il Coordinamento nazionale H20, A Sud Onlus, Campagna StopBiocidio, Opzione Zero Veneto, Centro Sociale Paci-Paciana e Rete della Conoscenza di Roma.

Dalle 22.00, in piazza Plebiscito, concerto dei 99 Posse, gruppo musicale napoletano sulla scena tra alti e bassi dal 1991. E sono stati in tanti a riempire la piazza principale di Lanciano per dire ancora un no ad Ombrina, questa volta a suon di musica.

Condividi su:

Seguici su Facebook