Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

La FIOM stravince in Sevel

I rappresentanti sindacali invitano ad una riflessione politica, ed in azienda, post voto.

Condividi su:

LANCIANO - 2069 voti con un distacco di 357 dalla seconda, FIM-CISL è il risultato portato a casa dalla FIOM nelle elezioni per gli RLS (rappresentanti sicurezza sul lavoro) in Sevel.

“Un risultato importante - ha affermato Davide Labbrozzi, segretario provinciale FIOM-CGIL - che ha dimostrato come i lavoratori, in libere elezioni, scelgono noi”.
Una scelta che avrà, o dovrebbe avere, dei risvolti politici e che può essere letto sotto diversi punti di vista.

“E’ stato un voto a favore della nostra coerenza e delle scelte fatte negli ultimi anni - hanno sottolineato dalla FIOM - e contro le politiche concertative e consociative. Ma nello stesso tempo - hanno proseguito - è stato un voto di denuncia, di come le condizioni di lavoro siano peggiorate”.

Le urne hanno dato la vittoria alla FIOM con il 40% delle preferenze. Seguono la FIM con 1712 voti, la UILM con 952, FISMIC con 455 e chiude l’UGL con 71 voti.

La FIM-CISL - hanno commentato i rappresentanti della FIOM - che in questi anni ha pubblicizzato la propria capacità di rappresentare le istanze dei lavoratori, in una vera competizione viene battuta ed emerge la reale rappresentanza. In ogni caso con questo voto vengono bocciati tutti i sindacati firmatari del CCSL. Questo risultato - hanno concluso - deve aprire una riflessione anche nella politica istituzionale spesso lontana dalle condizioni materiali dei lavoratori. Con questo voto i lavoratori chiedono la piena cittadinanza della FIOM nelle fabbriche FCA”.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook