Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Nuovi direttori distrettuali per la Asl Lanciano Vasto Chieti

Spadano lascia la direzione amministrativa

Condividi su:

“Lascio l’incarico di Direttore Amministrativo per tornare a svolgere il mio lavoro, nel settore degli Affari generali e legali della nostra Azienda. Mi ero reso disponibile a far parte della Direzione strategica in un momento assai cruciale per la vita della Asl Lanciano Vasto Chieti, alle prese con adempimenti urgenti e scadenze importantissime, come il bilancio d’esercizio 2013 e la verifica del Direttore generale. Ora che quella fase impegnativa è alle spalle, sono venute meno le ragioni essenziali che mi avevano indotto ad assumere questo ruolo”. Così Stefano Spadano ha presentato le proprie dimissioni da responsabile della Direzione Amministrativa della Asl, che aveva assunto nel giugno 2013.

“Ringrazio Francesco Zavattaro per la fiducia accordata e per avermi offerto l’opportunità di vivere una nuova e stimolante esperienza professionale - ha aggiunto - da parte mia, ho svolto questo ruolo con spirito di servizio e impegno onesto, nel rispetto delle regole e della legalità, che rappresenta il principio a cui da sempre si ispira il mio lavoro”.

Nel frattempo, nella Asl Lanciano Vasto Chieti, nuove nomine dei direttori delle Aree Distrettuali. Questo il nuovo organigramma: Manola Rosato a Lanciano, Vincenzo Orsatti a Vasto, Fiore Di Giovanni al “Sangro-Aventino”, Lucilla Gagliardi a Guardiagrele, Alfonso Candeloro all’”Alto Vastese”. Inoltre a Raffaele Di Nardo è stato attribuito l’incarico di responsabile dell’unità operativa semplice dipartimentale “Adi e assistenza semiresidenziale e residenziale”. Con le nuove nomine, che si aggiungono agli incarichi già attribuiti a Emidio Mastrovecchio per Chieti, Rosa Borgia per Francavilla al Mare e Sandra Ferretti per Ortona, si completa l’organigramma delle aree distrettuali,

Le designazioni sono state effettuate dal Direttore generale della Asl, Francesco Zavattaro, a conclusione delle procedure di comparazione dei curricula presentati dai candidati che avevano partecipato al bando di selezione, emanato nello scorso mese di settembre.

“Abbiamo mantenuto fede all’impegno di concentrare energie progettuali ed economiche sul territorio nella seconda parte dell’anno - sottolinea il manager Asl - l’attribuzione degli incarichi dirigenziali è solo l’inizio di una nuova stagione che vedrà protagonisti i distretti e nuove forme di assistenza erogate con modalità inedite, come per esempio gli ambulatori infermieristici e le unità di cure primarie. Sarà nuovo anche l’approccio, con la medicina d’iniziativa, rivolta soprattutto a soggetti fragili e malati cronici, caratterizzata da una risposta assistenziale preventiva e la programmazione di interventi socio-sanitari differenziati in base al livello di rischio”.
Le dimissioni di Spadano e le nuove nomine avranno efficacia operativa dal prossimo 1° dicembre.

Condividi su:

Seguici su Facebook