Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Fossacesia. Nuove misure per il risparmio energetico nelle scuole

La dirigenza scolastica annuncia nuove misure per il contenimento del consumo energetico

Condividi su:

La necessità di risparmiare sui costi dell’energia, che ormai hanno sfiorato negli ultimi tempi livelli record, coinvolge anche le istituzioni scolastiche come l’Istituto Comprensivo di “P.D. Pollidori” di Fossacesia.

Nell’Istituto fossacesiano, da cui dipendono anche le scuole di Santa Maria Imbaro e Mozzagrogna, sono state annunciate diverse misure il contenimento dei consumi energetici.

A spiegarle è la dirigente scolastica, Rossana D’Aversa, che spiega: “La prima riguarda l’orario di servizio della programmazione, prevista, dopo le classiche lezioni d’insegnamento, in due ore settimanali che, fino allo scorso anno scolastico, si svolgevano nei plessi di Fossacesia, Santa Maria Imbaro e Mozzagrogna, nella fascia oraria 17-19.”

“Ora, - aggiunge la professoressa D’Aversa - nel primo quadrimestre, cioè fino al prossimo mese di gennaio, le riunioni di programmazione si terranno a Fossacesia, che ospiterà i docenti degli altri due comuni, permettendo così una riduzione dei costi per i comuni di Santa Maria Imbaro e Mozzagrogna. Da gennaio 2023, invece, sarà Mozzagrogna ad ospitare i docenti della scuola primaria di Fossacesia e Santa Maria Imbaro. 

“La turnazione – precisa la dirigente scolastica -, non prevede incontri di programmazione nella scuola di quest’ultimo comune per mancanza di spazio. Ma c’è dell’altro. A partire dal prossimo 1° ottobre, il collegio docenti, i consigli di classe e il ricevimento famiglie avverranno online, possibilità prevista dal Regolamento di Istituto. Eviteremo innanzitutto di far tornare gli insegnanti e riaprire le scuole nel periodo invernale risparmiando sull’energia per il riscaldamento e per l’illuminazione.”

“Infine, - conclude la D’Aversa - abbiamo richiesto alla Asl la verifica dell'aria, come da protocollo, avendo acquistato degli impianti di purificazione dell’aria già prima che venisse emanata la circolare che ne disponeva la verifica. I purificatori, a norma di legge per il filtraggio di virus, batteri e microbi, saranno installati in tutte le classi dell’Infanzia, Primaria e Secondaria. Questa soluzione permetterà di non aprire le finestre continuamente per il ricambio d’aria nelle classi”.

Commenti positivi alle decisioni, presse dalla dirigenza scolastica, arrivano dagli amministratori dei tre comuni sedi dell’istituto. 

“Le iniziative promosse dalla dirigente D’Aversa, che ringraziamo, - affermano il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, la sua consigliera comunale con delega all’istruzione, Ester Sara Di Filippo, il primo cittadino di Mozzagrogna, Tommaso Schips, e la sindaca di Santa Maria Imbaro, Maria Giulia Di Nunzio - vanno proprio nella direzione di ridurre le impennate dei costi di energia elettrica e gas, a Fossacesia, Santa Maria e Mozzagrogna. Un risparmio importante per le casse dei tre centri che, come altri comuni, si trovano a dover affrontare una situazione difficile. Tra l’altro, è da evidenziare che il piano della professoressa D’Aversa va a ridurre i consumi senza intaccare il regolare svolgimento delle lezioni”.

Condividi su:

Seguici su Facebook