Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Confartigianato, buoni riscontri dallo screening rivolto ad imprese e dipendenti

Giangiulli: "Prevenzione e diagnostica restano le armi principali per contrastare la diffusione del Coronavirus"

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Viene espressa soddisfazione da Confartigianato Chieti L’Aquila per l'attività di screening di massa messa in campo in collaborazione con la Asl Lanciano-Vasto-Chieti e la Protezione Civile regionale.

La campagna, gratuita, era rivolta alle imprese associate e ai loro dipendenti, con l’obiettivo di prevenire, individuare ed interrompere tutte le possibili catene di trasmissione del Covid-19.

Sono stati, complessivamente, 248 i test antigenici eseguiti ieri. Solo uno è risultato positivo: il tasso di positività è pari allo 0,4%. Uno è stato annullato e gli altri 246 sono risultati negativi. Nel dettaglio: 77 i test eseguiti a persone appartenenti alla fascia di età 60-70 anni, 71 a quella 40-50 anni, 50 a quella 16-29 anni e 49 alla fascia 30-39 anni.

Le attività si sono svolte nella sede di Academy ForMe, scuola di formazione di Confartigianato, che si trova al centro commerciale Centauro di Chieti. Per la persona risultata positiva al test antigenico sono scattati tutti i protocolli previsti dalla Asl.

“Mentre la campagna vaccinale si appresta a decollare, la prevenzione e la diagnostica restano le armi principali per contrastare la diffusione del Coronavirus – afferma il direttore generale di Confartigianato Chieti L’Aquila, Daniele Giangiulli –. Alle restrizioni previste dalla zona rossa ed alle misure preventive si deve accompagnare un’incessante attività diagnostica. Riteniamo quindi fondamentali le attività di screening, perché consentono di stroncare sul nascere eventuali focolai. Proprio per questo abbiamo promosso con convinzione la campagna odierna, che ha registrato una grande partecipazione. Ridurre rapidamente la circolazione del virus vuol dire anche far ripartire più in fretta l’economia. In tal senso abbiamo così voluto fare la nostra parte. Ringraziamo la Asl, il suo direttore generale Thomas Schael e la Protezione civile regionale per la disponibilità e per la preziosa collaborazione. L’esito dei test ci lascia soddisfatti perché dimostra che le imprese hanno compreso quanto sia importante lavorare in sicurezza e nel rispetto dei protocolli”, conclude Giangiulli.

redazione

Contatti

[email protected]

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK