Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ricetta del giorno: Fagottini al Pecorino di Atri

Eccellenze d'Abruzzo...

Condividi su:

Oggi proponiamo, la ricetta dei Fagottini con Pecorino Abruzzese.

Un ottimo antipasto tipico, farcito con un Pecorino che è un'eccellenza d'Abruzzo e Slow Food.

Parliamo infatti del "Pecorino di Atri", un formaggio PAT e tutelato da Slow Food, ma privo di Presidio, per la produzione limitatissima.

A portarla avanti è un solo produttore: l'Azienda D'Amario Feliciani, con il latte di un centinaio di pecore.

Questo cacio, ha la particolare conservazione delle forme in barattolo sott'olio extravergine di oliva, per 6/8  mesi.

La sua produzione è radicata ad Atri in provincia di Teramo, con pasta cotta e semidura, che con la stagionatura diviene dura.

Si ottiene dal latte crudo di pecora con caglio di agnello o capretto.

Si consuma preferibilmente, a breve stagionatura (10 giorni) e la pasta è così morbida, da essere spalmabile.

Il sapore, è vagamente acidulo, poco piccante molto profumato.

Il colore di un giallo paglierino, mentre nelle forme più stagionate, sono più compatte, piccanti, di colore giallo scuro e ottime da gattugiare.

Il Pecorino di Atri, conservato nei barattoli con olio extravergine di oliva, acquisisce una fragranza, che lo rende inimitabile.

Uno dei modi, per rendere omaggio ad un formaggio così saporito, è quello di incorporarlo alle soffici brioches salate, che esaltano al meglio il suo sapore...

Andiamo dunque a vedere, come si preparano i nostri " Fagottini con Pecorino di Atri"!!

 

                                  ---Ingredienti---

 

250 gr. di pasta madre rinfrescata (o 10 gr. di lievito di birra)

700 gr. di farina tipo 0

350 ml. di acqua

250 gr. di Pecorino di Atri grattugiato (il tipo stagionato)

150 gr. di burro ammorbidito

80 gr. di zucchero di canna

15 gr. di sale

1 uovo intero

 

                 ---Preparazione---

 

Sciogliere il lievito madre rinfrescato, nel quantitativo di acqua indicato

Aggiungere lo zucchero e la farina e impastare, poi unire il sale e il burro ammorbidito e continuare a lavorare l'impasto per 10 minuti circa.

L'impasto, deve diventare liscio, omogeneo e leggermente appiccicoso.

Coprire e lasciare lievitare fino al raddoppio, coperto da pellicola trasparente.

Dopo  5/6 ore a temperatura 24° sarà pronto.

Tritare il pecorino stagionato su un tagliere e formare delle pieghe.

Stendere nuovamente l'impasto e formare un grosso rettangolo.

Ricoprire la superficie, con il pecorino grattugiato, coprendone l'intera larghezza.

Arrotolare il rettangolo, nel senso della larghezza e formare un lungo filone.

Tagliare dei pezzetti e lavorarli con le mani, per formare dei fagottini.

Disporli distanziati tra loro su due teglie rivestite con carta da forno.

Fare riposare un paio d' ore.

Scaldare il forno a 180° e spennellare la superficie dell'uovo leggermente sbattuto.

Stare attenti a non farli sgonfiare.

Infornare per circa 2030 minuti, finché non divengono dorati in superficie.

Fare stiepidire e servire...

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook