Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ricetta del giorno: Maccheroni alla Molinara

Antica ricetta abruzzese...

Condividi su:

Oggi proponiamo la ricetta di un primo, che è parte viva dell' antica cucina contadina abruzzese: " I maccheroni alla Molinara ", che sono dei lunghi, spessi e irregolari maccheroni pieni, tirati a mano, dello spessore di 4-6 mm realizzati con un semplice impasto di acqua , semola e farina.

Sono caratteristici della provincia di Teramo e di Pescara, in particolare dei comuni della Val Fino e Monti della Laga.

Hanno la loro origine, nell'800, presso il Convento di Santa Maria Casanova di Villa Celiera.

Si narra infatti, che il mugnaio del convento, non avendo tempo di lavorare finemente l' impasto, preparasse, invece dei soliti spaghetti, dei grossi maccheroni tirati a mano.

Usati, divennero il primo piatto tipico del bel paese .

In dialetto si chiamano " Maccarun alla Milinar "

Andiamo dunque a vedere come si preparano!

 

                     ----Ingredienti per 4 persone---

 

500gr. di farina

3 uova

200 gr. di carne di manzo

200 gr.di agnello

200 gr. di maiale

2 scatole grandi di pelati

vino bianco secco

olio d' oliva , burro,

cipolla, sedano, pecorino sale.

 

                     ----Preparazione----

 

Lavorare la farina e le uova, fino ad ottenere un panetto e praticare al centro un foro.

Infilandovi le mani l'una di fronte all' altra, lavorare ancora la pasta circolarmente come una ruota.

Ottenuto un lunghissimo maccherone, tagliarlo nella misura voluta.

Mettere a cuocere i maccheroni per circa 15 minuti.

----Per il sugo----

Mettere a rosolare i tre tipi di carne a pezzi molto piccoli ed il trito di cipolla, carota e sedano.

Quando la carne sarà rosolata, irrorarla con una spruzzata di vino Bianco.

Evaporato il vino, aggiungere la salsa di pomodoro e lasciare cuocere a fuoco lento, per almeno 2 ore.

" I Maccheroni alla Molinara " andranno conditi con questo sugo, con abbondante pecorino abruzzese e serviti ben caldi...

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook