Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Al Via la XXV edizione della rassegna “Riscopriamo il Presepe”

Natività di pane e presepe monumentale le novità di quest’anno

Condividi su:

LANCIANO - Manca ormai poco al Natale e l’atmosfera tipica di questo periodo inizia a diffondersi anche nella nostra città: dopo aver sistemato l’albero in piazza e montato le tipiche luminarie, ieri sera Lanciano ha dato il via alla XXV edizione di “Riscopriamo il Presepe”, la rassegna di presepi artistici organizzata come ogni anno dagli Amici di Lancianovecchia, sotto i suggestivi archi dell’auditorium Diocleziano.

E quest’ anno proprio per festeggiare degnamente l’importante traguardo dei venticinque anni, diverse sono state le novità messe in campo dall’associazione per animare e rendere più accattivante l’inaugurazione della rassegna. Primo appuntamento del pomeriggio è stato il disvelamento del monumentale presepe realizzato ai piedi della Torre Civica dal maestro Paolo Spoltore: un’installazione costituita da otto grossi totem sistemati su altrettanti bancali lignei, realizzata in arenaria ed alluminio di recupero, nello stile artistico più consono al maestro frentano.  

A scoprire la scultura era presente anche il sindaco Mario Pupillo che ha seguito poi con grande interesse l’intero vernissage dell’evento. Una volta svelato il presepe monumentale ci si è spostati nella vicina Sala Mazzini dove l’orchestra degli studenti della Scuola Media “G. Mazzini” ha riarrangiato in chiave moderna alcuni brani classici della tradizione musicale del Natale. Momento clou della serata è stato il taglio del nastro che alla presenza del prof. Filippone presidente degli “Amici di Lancianovecchia” del sindaco Pupillo e dell’assessore alla cultura Pino Valente ha dato ufficialmente il via alla rassegna presepistica più antica della città.

Ulteriore gustosa novità è stata poi la degustazione di alcuni vini e della cosiddetta “Natività di Pane”: un particolare settore della rassegna dedicato agli artistici presepi in pane realizzati dai panificatori della zona frentana: un modo allegro e conviviale per festeggiare la natività senza dimenticare la simbologia cristiana di questi due alimenti da sempre presenti nella nostra tradizione spirituale.

La rassegna aperta ieri sarà visitabile tutti i giorni fino a domenica 10 gennaio 2016

Condividi su:

Seguici su Facebook