Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

In memoria di Saati e Dogali

Condividi su:

Dogali è una località dell’Eritrea a venti chilometri da Massaua, dove il 26 gennaio 1887 una colonna di 550 soldati italiani, di cui molti abruzzesi, al comando del tenente colonnello Tommaso De Cristoforis era stata attaccata da 7.000 guerrieri abissini condotti dal ras Alula, mentre era in marcia per soccorrere il forte assediato di Saati, venendo distrutta pressoché totalmente. I caduti furono 430 e l’eco di questa eroica resistenza fu molto grande in tutta l’Italia. Anche a Lanciano dopo lunghe ricerche effettuate dallo storico Mario Salvitti, dal 2007 viene organizzata dal Gruppo Alpini “Maurizio Rosato” in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, una significativa cerimonia che si svolge in Largo Santa Chiara nei pressi di una lapide del 1887 dedicata ai combattenti di Saati e Dogali. Anche quest’anno domenica 26 gennaio a partire dalle ore 18:00 sul monumento, verrà deposta una corona di fiori e verranno ricordati per tramandarli alle future generazioni, quei tragici fatti della prima fase dell’espansione coloniale italiana in Eritrea.

Condividi su:

Seguici su Facebook