Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

I Joel domani al Fenaroli

Condividi su:

Andrà in scena domani sera al teatro "F. Fenaroli" di Lanciano, la presentazione del secondo disco dei Joel. L'album dal titolo "Sguardi in armonia" è un lavoro totalmente autoprodotto dall'arrangiamento alla registrazione delle parti strumentali e, contiene le  canzoni scritte dai quattro fratelli componenti del gruppo. Per l'occasione i brani verranno suonati con loro dai ragazzi del Centro Attività Musicali Solaris insieme ad alcuni ospiti speciali come Matteo Battistini, Paola Ceroli, Stefano di Matteo e Stefano Barbati.  La band composta dai quattro fratelli Jean-Louis, Giovanna, Jean-Luc e Marie-Christine, nasce artisticamente a  ridosso della prima edizione del contest di  “ForMaggio” del 2010 e, da diversi anni si sta facendo le ossa con concerti in vari locali di Lanciano, e partecipando ad importanti iniziative, come quella realizzata nel 2012 insieme a l'Ass.AccorDiversi Onlus nel 2012, per la registrazione  del disco "Folkristmas per Bimbingamba". Sempre nello stesso anno presentano, in una serata organizzata dall'Ass. Un Sorriso nel Mondo, il loro primo album di inediti. Jean-Louis, il più grande dei quattro fratelli presenta così la serata: "Suoniamo brani molto romantici, e il nostro genere base è il Pop, ma spesso interpretiamo delle ballad o dei pezzi Pop Moderno. Il concerto del quattordici febbraio l’abbiamo concepito inizialmente come celebrazione di san Valentino e allo stesso tempo come racconto dei due volti di esso: gli innamorati felici, e i single invidiosi. Ne abbiamo approfittato anche per promuovere il nostro nuovo lavoro che s’intitola “Sguardi in armonia”. Abbiamo chiesto aiuto alla Scuola di musica Solaris di Lanciano, che nonostante il poco preavviso, è stata disponibilissima nell’aiutarci, e grazie al nostro incontro, il progetto del concerto al Teatro F. Fenaroli del quattordici ha preso una strada che non avevamo previsto. Si è creato un tale feeling durante le prove, che quasi mi commuove, e mi dispiace che il tutto verrà racchiuso in un’ora e mezza di concerto."

 

Condividi su:

Seguici su Facebook