Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il Presidente Pupillo “Garantiamo ai ragazzi disabili i servizi di trasporto e di assistenza per completare serenamente l’anno scolastico”

| di Francesca Stefano
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

“Abbiamo comunicato ufficialmente ai Sindaci della provincia di Chieti che fino al 30 giugno, o comunque sia fino alla conclusione delle attività didattiche dell’anno scolastico in corso, garantiremo la copertura finanziaria dei servizi di assistenza didattica specialistica e trasporto scolastico in favore dei ragazzi disabili che frequentano le scuole superiori della provincia di Chieti, nonché i servizi di assistenza educativa domiciliare a favore dei disabili sensoriali che eroghiamo direttamente mediante voucher”, dichiara il Presidente della provincia di Chieti Mario Pupillo.

Questa la decisione assunta dall’Amministrazione Pupillo in raccordo con gli Uffici competenti, nelle more del passaggio operativo della gestione dei servizi sociali in capo ai Comuni come si è disposto con legge regionale n 32 del 2015, un trasferimento di funzioni che si definirà nelle prossime settimane e che entrerà a regime a partire dal prossimo anno scolastico 2016-2017.

“L’Ente sosterrà direttamente l’impegno economico per chiudere serenamente l’anno scolastico, fiducioso che a breve completeremo l’iter con la Regione Abruzzo per l’attuazione della legge di riordino delle funzioni amministrative anche in merito al diritto allo studio e all’assistenza educativa che le province hanno finora erogato tra l’altro facendo affidamento sulle proprie risorse nonostante le difficoltà di bilancio – aggiunge il Presidente Pupillo - Le Province non sono più titolare di queste funzioni già dal 1 gennaio 2015 e la stessa Legge di stabilità 2016 le attribuisce direttamente alle regioni a decorrere dal 1 gennaio 2016. Siamo consapevoli che bisogna garantire continuità a servizi che non possono essere interrotti dall’oggi al domani e in pieno anno scolastico, creando disagi alle famiglie e un pregiudizio ai ragazzi più svantaggiati che ne usufruiscono”.

Francesca Stefano

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK