Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

“Sposi”: al Polo Museale il film documentario sul matrimonio dal dopoguerra ad oggi

Il viaggio del regista Dino Viani tra memorie e ricordi delle famiglie rapinesi

| di Giuseppina Fazio
| Categoria: Curiosità e varie | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

LANCIANO - Sarà proiettato giovedì 15 dicembre, alle ore 18, presso il Polo Museale di Lanciano, in via Santo Spirito, il film documentario dal titolo Sposi – Ieri e Oggi del regista abruzzese Dino Viani. La pellicola, promossa da Terre Immaginarie Film e realizzata grazie al sostegno dell'Associazione Culturale Amici di Rapino e alla partecipazione degli abitanti di Rapino, propone allo spettatore un suggestivo e poetico viaggio nel tempo, fatto di ricordi e testimonianze dirette, alla scoperta del rituale del matrimonio dal dopoguerra ad oggi. L'ingresso è libero.

Come scrive l'autore: ”Sposi è un film in cui si ride, si piange, soprattutto si riflette sul modo di stare insieme di ieri e di oggi. Un omaggio sincero, sentito, alle generazioni di uomini e donne che contro tutto e tutti hanno portato avanti la loro storia come impegno etico, morale, prima che sentimentale. Stare insieme, quindi, per senso di responsabilità, accoglienza dell'altro. Questo ed altro troverete in Sposi.”

Dino Viani è un filmaker indipendente. Dal 2007 ha trasferito la sua attività a Berlino. Fittissima e ricca la sua bibliografia. Tra i film più recenti ricordiamo: Mattino, Il Teatro in casa, Un sole di Mais, Paradise Piccirille, Lu Lope.

Degni di nota sono: la sua partecipazione nel 2007 al Festival di San Pietroburgo che gli ha tributato una retrospettiva d'autore; sempre nel 2007 ha preso parte con i suoi lavori alla 52° Biennale di Venezia; il suo film Canto 6409 sul terremoto dell'Aquila, presente nel

2009 al 62° Festival del Cinema di Cannes-United States of America Pavillon e all' Amsterdam film Festival, è stato poi premiato al L'Aquila Film Festival.

Giuseppina Fazio

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK