Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Un'antica corrispondenza inedita per conoscere meglio la Casa Editrice Carabba

Redazione
Condividi su:

LANCIANO - Si terrà oggi pomeriggio, sabato 6 giugno, alle 17.00, presso il Palazzo degli Studi, l’incontro organizzato dal Rotary Club Lanciano “Rocco e Gino Carabba, storie di libri: magici ritrovamenti ed inedita corrispondenza 1915-1943”.

Se i cataloghi delle edizioni Carabba aiutano a seguire la vicenda tipografico-editoriale, prima di Rocco, poi di Giuseppe e di Gino, è anche vero che, a distanza di tempo, resta complicato ripercorrere la genesi di “un” libro.

È ciò che si sono proposti Giacomo e Mariangela de Crecchio, bibliofilo il padre, appassionata studiosa e conoscitrice di letteratura per l’infanzia la figlia.

Ci racconteranno qualcosa di "nuovo" e di "diverso" intorno agli editori lancianesi, attraverso due libri speciali ed una rivista prestigiosa: Camille Mallarmé, La leggenda d'oro di Mollichina, Theodoro Herzl, Lo stato ebraico. Tentativo di una soluzione moderna del problema ebraico, e la rivista "L’Abruzzo. Rassegna di vita regionale".

Due testi coinvolgenti che, a cavallo del primo conflitto mondiale, gli editori lancianesi, impegnati a svolgere il ruolo di mediazione culturale, hanno avuto il merito di pubblicare, e che a distanza di un secolo è necessario sottrarre alla dimenticanza.

Se è credibile che l’archivio della editrice Carabba venga dato come perduto, è pur vero che fortunosamente qualche documento venga rintracciato. E’ il caso di 37 cartoline postali e 3 buste viaggiate, indirizzare a Gino Carabba, che opportunamente rilette consegneranno informazioni di prima mano.

Condividi su:

Seguici su Facebook