Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Lanciano sforna talenti: dal Liceo Classico alla finalissima delle Olimpiadi di Italiano

Con il punteggio più alto d'Abruzzo, Antonella è pronta per gareggiare a Firenze

Condividi su:

LANCIANO - Le scuole di Lanciano, trascurate e a volte malandate dal punto di vista strutturale, come accade per il Liceo Scientifico e l’IIS Da Vinci De Giorgio che, letteralmente, soffrono le piogge, nonostante le difficoltà, sfornano talenti a livello nazionale.

Se ieri vi abbiamo parlato di Francesco Berghella, bambino di terza elementare, pronto per la finale dei Giochi Matematici del Mediterraneo, oggi vi raccontiamo di Antonella Buccione, studentessa al quarto anno del Liceo Classico che rappresenterà la nostra città e la nostra regione nella finalissima delle Olimpiadi di Italiano che si terrà il prossimo 10 aprile a Firenze.

Il Liceo Classico di Lanciano, sotto il coordinamento della professoressa Francesca Ranieri, referente del progetto, partecipa per il terzo anno consecutivo alla competizione organizzata dal MIUR con il patrocinio del comune di Firenze, culla della lingua Italiana, e dell'Accademia della Crusca, baluardo della medesima.
E per la seconda volta c’è uno studente, questa volta una studentessa, a qualificarsi alla fase finale della gara.

Le Olimpiadi di Italiano mirano alla rivalutazione della nostra lingua, in un contesto di eccessiva inglesizzazione ed in cui internet e i social network vengono spesso scambiati per una “zona franca” in cui dimenticare le regole grammaticali di base. Una competizione che punta alla riflessione critica degli studenti, non solo sugli aspetti strettamente grammaticali della lingua, ma anche sugli usi comuni, sul lessico aulico e letterario e sugli aspetti retorico-stilistici.

Senza dimenticare il fine ultimo, ovverosia la valorizzazione delle eccellenze delle nostre scuole, proprio nell’ambito della conoscenza della lingua.

Nella finalissima a Firenze, saranno protagoniste due diverse categorie di studenti delle scuole secondarie superiori. Juniores (alunni del biennio) e seniores (alunni del triennio), i quali hanno superato due fasi eliminatorie, basate su prove di crescente livello di difficoltà, nella fase di Istituto e poi in quella regionale. Le prove sono state effettuate in modalità sincrona su piattaforma digitale.

E Antonella, che già due anni fa, quando frequentava il quinto ginnasio, si era aggiudicata il primo posto nell’istituto, quest’anno, è risultata la migliore senior d’Abruzzo, sia nella fase d'istituto, sia in quella regionale, ottenendo un punteggio fra i più alti a livello nazionale.

Ora si prepara a vivere l'ultimo atto con la giusta dose di tensione e curiosità, visto che la gara è inserita nel più ampio contesto delle "Giornate della Lingua Italiana", un insieme di eventi culturali tesi a celebrare anniversari letterari significativi e ad approfondire interessanti temi di attualità relativi all'evoluzione dell’Italiano. Quest'anno la riflessione si concentrerà sulla figura di Dante Alighieri.

Non resta che formulare il nostro in bocca al lupo ad Antonella, nella consapevolezza che vivrà un'esperienza unica e di altissimo valore formativo.

Condividi su:

Seguici su Facebook