Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Fenicotteri rosa a Torino di Sangro, un evento straordinario

Una ventina di fenicotteri in migrazione hanno fatto una sosta nei pressi de Le Morge

Redazione
Condividi su:

TORINO DI SANGRO – Uno spettacolo davvero straordinario quello che si è presentato ieri pomeriggio al davanti agli occhi di due volontari della Riserva Lecceta di Torino di Sangro, Carla Di Donna e Rocco Moresca. Un gruppo di una ventina di fenicotteri, in migrazione probabilmente verso il lago di Lesina nel Gargano, ha stazionato per tutto il pomeriggio e fino a tarda sera al Lido Le Morge di Torino di Sangro nei pressi della foce del fiume Osento.

“E’ un evento davvero straordinario – ha commentato al telefono con noi Andrea Rosario Natale direttore della riserva naturale regionale Lecceta di Torino di Sangro – sia perché nelle nostre zone sono assenti aree umide così ampie da attirare questa specie di animali, sia per il numero di esemplari molto consistente; abbiamo avvistato infatti circa venti fenicotteri.

A cosa potrebbe essere dovuta questa presenza così rara? Secondo Andrea Rosario Natale la sosta non programmata potrebbe essere imputabile alla fitta nebbia che ieri avvolgeva l’intera area costiera e non solo. “I fenicotteri potrebbero essere stati presi alla sprovvista dalla nebbia e potrebbero così aver deciso di fermarsi nell’attesa del diradamento della nebbia.”

L’episodio è stato prontamente segnalato dalla Riserva Lecceta all’associazione ornitologica abruzzese che, tra l’altro, si occupa di censire ogni anno in Abruzzo gli uccelli svernanti per valutare nel tempo i cambiamenti climatici e ambientali.

Alle prime luci dell’alba i fenicotteri aveva già lasciato Torino di Sangro, portandosi dietro la delusione dei numerosi birdwatchers accorsi nella zona per immortalare l’evento.

Condividi su:

Seguici su Facebook