Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Federica Di Criscio: una calciatrice lancianese da serie A

Da Lanciano a Verona: la storia, i gol, la Champions League e i traguardi dell'atleta frentana

Condividi su:

Qualche giorno fa vi avevamo parlato del giovane lancianese Ernesto Valerio che alla sua “prima volta” da presidente ha riportato la squadra del Castiglione in Lega Pro.

Oggi, sempre restando nel mondo del pallone, ma  questa volta in rosa, vi presentiamo Federica Di Criscio giovane calciatrice frentana in forza all’Agsm Verona.

Ve ne parliamo perché ieri durante la gara tra la squadra veneta e il Mozzanica, l’inconfondibile ciuffo biondo platino di Federica è salito più in alto di tutte segnando l’importantissima rete con cui le gialloblù scaligere hanno vinto la gara e conservato la vetta mantenendo il punto di vantaggio sul Brescia nella classifica del campionato di Serie A femminile.

Unica nota stonata l’espulsione rimediata nel finale che non le permetterà di partecipare all’ultimo match di campionato, in trasferta contro il San Zaccaria sabato 9 maggio.

Una grande soddisfazione per Federica arrivata alla ribalta del grande calcio dopo tanti sacrifici e grazie ad una grande forza di volontà.

Ne è passato infatti di tempo quando, nel 2005, giocando come unica ragazza con le giovanili della Spal Lanciano, viene notata e selezionata dai dirigenti della Girls Roseto. Qui Federica partecipa prima al Campionato Nazionale Primavera, per arrivare poi ad esordire in prima squadra nel campionato di serie C.

Nel 2008 a soli quindici anni arriva la grande occasione: viene infatti chiamata dal Cervia che le permette di fare, in un solo anno, il grande salto dalla C alla A2. Da qui la carriera dell’atleta frentana prende il volo e nel 2008-2009 approda nel Verona, dove militando nel massimo campionato italiano, arriva addirittura  a giocare l’UEFA Women's Champions League 2010-2011: la Champions League del calcio femminile.

La grande vetrina internazionale, le permette di mettere in mostra le sue ottime qualità di difensore qualità che nel 2013 le fanno guadagnare la convocazione dal commissario tecnico Antonio Cabrini che la fa poi esordire nel Campionato Europeo di quell’anno, richiamandola ancora nel gennaio del 2014.

Il resto è storia recente: un campionato di vertice con il Verona ed il gol di ieri che le permette di cullare il sogno scudetto! . A Federica va  il nostro in bocca al lupo per questo finale di campionato ed i migliori auguri per una carriera sempre più ricca di soddisfazioni.

Condividi su:

Seguici su Facebook