Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Il punto sul campionato del Lanciano

In copertina: Gaetano Vastola e la sua tripletta

| di Redazione
| Categoria: Sport
STAMPA
printpreview

Gaetano Vastola, lancianese di Pompei, si prende meritatamente i titoli e le copertine della VII giornata di serie B. Una tripletta che proietta il biondo centrocampista nella storia del Lanciano. Un giocatore integro, in forma smagliante e con un buon senso del gol (11 reti con la maglia rossonera), Vastola è il prototipo di calciatore che fa innamorare i tifosi: per l'impegno che mette in ogni minuto passato in campo, per i pressing solitari in cui si produce, per le esultanze sotto la curva rossonera.

Lo scorso anno Vastola è stato impiegato poche volte, pochissime da titolare: all'inizio le sue panchine erano giustificate dall'alto rendimento di Buchel e Casarini. In primavera con il calo di forma e di risultati di tutta la squadra, le apparizioni di Gaetano sono rimaste sporadiche e mai continuative; per i sostenitori rossoneri risultò difficile comprendere l'accontamento di un giocatore sempre positivo.

In questo primo spicchio di stagione il nuovo allenatore D'Aversa ha deciso di puntare sul centrocampista campano affidandogli una maglia da titolare: non è gratitudine verso un giocatore che appartiene alla storia sportiva della città, non è solo l'affidarsi alla vecchia guardia che conserva e trasmette i valori di uno spogliatoio ai nuovi arrivati. E' una scelta tecnico-tattica ponderata e vincente: per i tre gol messi a segno sabato al Tombolato di Cittadella e per il rendimento generale dell'atleta.

La VII giornata appena archiviata colloca il Lanciano in ottava posizione in classifica con il migliore attacco della serie B. Qualche problema in difesa, o nella fase difensiva come si dice oggi: nel secondo tempo il gioco semplice e lineare del Cittadella ha messo in difficoltà il Lanciano, e la difesa rossonera al momento è una delle più battute del campionato. I rientri di Amenta e Ferrario non sembrano lontani, non è da escludere che una volta recuperati D'Aversa possa provare una schema con tre centrali difensivi.
Le due partite interne contro Vicenza e Perugia aiuteranno a capire le ambizioni del Lanciano lungo il difficile campionato cadetto. 

 

 

Redazione

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK