Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Presentato il Progetto One alla stampa

Nella sala consiliare del comune di Lanciano, la Bls Lanciano e il MB Azzurra hanno presentato il progetto di collaborazione

Condividi su:

Nella mattinata di Martedì 9 ottobre, nella sala consiliare del Comune di Lanciano, la Bls Lanciano e il MB Azzurra hanno presentato alla stampa il "Progetto One". Presenti alla conferenza i presidenti delle due società, Flavio Flaminio ed Ezio Grappasonno, il Dg della Bls Lanciano Maurizio Amoroso, il Dg della BLS Guido Serafini e il vice sindaco Pino Valente, nonché squadra e tecnici della Bls Lanciano, pronta all'esordio in campionato domenica 14 ottobre contro Venafro.
Il progetto altro non rappresenta se non la sinergia tra le due società che sarà volta alla crescita della realtà cestistica frentana in primis nei settori giovanili e in secundis, come diretta conseguenza, nell'ambito della prima squadra.

 


Il progetto prevede in questa prima fase che le due realtà del mini-basket restino separate, per poi cominciare a convergere a partire dall'under 13, mentre le attuali squadre giovanili si avvarranno di un reciproco scambio di prestiti, onde colmare le eventuali lacune dell'una o dell'altra squadra, con la possibilità di poter lavorare su un vivaio che presenterà ai nastri di partenza 2 squadre Under 19, 1 squadra Under 17, 1 squadra Under 15, 2 squadre U14 e 2 squadre Under 13.
Il presidente del MB Azzurra Ezio Grappasonno ha espresso la propria soddisfazione per la nuova collaborazione che "finalmente darà la possibilità al basket lancianese di competere con le più importanti realtà cestistiche abruzzesi, potendo attingere a un grande serbatoio unificato di piccoli talenti".
Obiettivo stagionale l'avvio della collaborazione e la risoluzione delle beghe burocratiche che consentirà di passare successivamente alla fusione tra le due realtà.
Il presidente della Bls Lanciano Flavio Flaminio si è detto entusiasta della realizzazione di quello che ha definito un vero e proprio "sogno nel casetto", condiviso in questi anni col Dg Maurizio Amoroso.

 


Lo stesso Amoroso ha tenuto a sottolineare il fatto che la società punta tutto sul nuovo coach Giorgio Salvemini, per la crescita umana, prima che sportiva dei talenti in erba.
In questo senso la società non è nuova ad iniziative umanitarie e se negli anni precedenti ci sono state collaborazioni con l'Ail e l'Admo, quest'anno il Lanciano Basket sarà impegnata assieme all'Associazione culturale Lanciano Domani nel finanziamento della realizzazione di un pozzo in un villaggio in Etiopia.
In campo locale è prevista per i bimbi del settore mini-basket la presenza occasionale di tecnici della Ecologica Sangro, che avranno il compito di sensibilizzare i ragazzini alla raccolta differenziata dei rifiuti.

 


Il Dg della Bls Guido Serafini, che anche per questa stagione sarà lo sponsor principale della Lanciano basket, ha in tal modo elogiato le due società in merito ai progetti elencati e della stessa opinione si è detto il vice sindaco Pino Valente che ha augurato la crescita del basket lancianese e ha fatto un grande "in bocca al lupo" alla squadra e allo staff  per la stagione che sta per cominciare.
L'allenatore Giorgio Salvemini ha invece elogiato il gruppo che si è formato e ha espresso il proprio entusiasmo per il compito affidatogli nel progetto di crescita umana e sportiva dei giovani e assieme allo staff dirigenziale si è detto fiducioso che in 4 anni la società possa puntare al salto di categoria, ovvero una volta consolidate le basi del basket giovanile.

Condividi su:

Seguici su Facebook