Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Episodio di violenza nel Carcere di Lanciano, detenuto aggredisce un'infermiera

Condividi su:

LANCIANO – Aggressione da parte di un detenuto di origini pugliesi, già noto per la sua indole particolarmente violenta, ai danni di una infermiera del servizio di medicina penitenziaria nel carcere di Lanciano colpita con un violentissimo schiaffo, tanto che la stessa è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso con una prognosi di 15gg. Necessario l’intervento del sovrintendente e l’assistente per evitare conseguenze.

L’episodio fa insorgere nuovamente il sindacato di Polizia Penitenziaria Ulipa, che continua a chiedere provvedimenti per tutelare i lavoratori all’interno dell’istituto penitenziario frentano.Il sindacato infatti ha sottolineato come sia necessario una riorganizzazione del lavoro per fronteggiare la carenza di Poliziotti Penitenziari attualmente inadeguato alle necessità dell’istituto.

“E’ ormai evidente  - questo è quanto riportato dal sindacato a seguito dell’episodio - che quei detenuti che “non sono ancora pronti al regime aperto” sono di difficilissima gestione tanto che, come più volte questa O.S. ha lamentato, viene messa a rischio la sicurezza dei lavoratori, che siano essi poliziotti o altri operatori penitenziari. È ormai indiscutibile la necessità di prevedere, al momento del trasferimento/assegnazione, l'associazione di questa particolare tipologia di detenuti ad istituti attrezzati per la loro corretta gestione e che piaccia o meno il carcere di Lanciano al momento non può gestire questa tipologia di ristretti”.

Condividi su:

Seguici su Facebook