Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Edifici scolastici controllati, mercoledì 2 novembre si torna a scuola

Nessun danno emerso dai controlli neanche per edifici sportivi e cimiteri

Redazione
Condividi su:

LANCIANO - Si cerca di tornare alla normalità da mercoledì 2 novembre, dopo l'evento sismico del 30 ottobre che ha sconvolto il Centro Italia e che è stato avvertito anche nel nostro territorio.

Nei giorni scorsi i tecnici comunali hanno effettuato sopralluoghi in tutti gli edifici scolastici di proprietà del Comune, senza riscontrare elementi riconducibili direttamente e/o indirettamente all’ultima scossa. Stesso esito anche per il Palazzetto dello sport e il Pala-Masciangelo, il Polo Museale e i Cimiteri.

Pertanto, domani 2 novembre (mercoledì), le attività didattiche nelle scuole riprenderanno regolarmente.

E il Fermi-De Titta e il Da Vinci De Giorgio? Qualche giorno fa il Blocco Studentesco aveva richiamato l'attenzione su evidenti crepe negli edifici scolastici. Il Dirigente Scolastico Prof. Orecchioni fa sapere che ieri, 31 ottobre, un funzionario tecnico della Provincia di Chieti ha effettuato un sopralluogo tecnico dal quale non sono emersi segni di cedimento delle parti strutturali degli edifici, sia in riferimento alla sede "Da Vinci" in via G. Rosato 5 sia alla sede "De Giorgio" in via A. Barrella 1. Alcune aree, già interdette a studenti e personale, presentano dei danni superficiali già noti e non riconducibili alle ultime scosse di terremoto. 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook