Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

A Fossacesia un Consiglio Comunale aperto per parlare di sicurezza e legalità

Approvato il decalogo del buon amministratore, presente anche il prefetto Antonio Corona

Condividi su:

FOSSACESIA - Si è parlato di legalità e di sicurezza questa mattina al Teatro Comunale "Nino Saraceni" nel corso del Consiglio Comunale aperto alla presenza del Prefetto di Chieti, Antonio Corona e degli studenti delle scuole medie di Fossacesia, Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro

Una chiacchierata sui temi che coinvolgono la comunità e l’amministrazione della città, oltre agli spunti emersi dalle domande rivolte proprio dagli studenti.  

“Abbiamo voluto convocare il Consiglio Comunale in seduta aperta – dichiara il sindaco Enrico Di Giuseppantonio – per trattare il tema della sicurezza e della legalità di fronte a tutti i cittadini con il Prefetto Antonio Corona ed il Colonnello dei Carabinieri Luciano Calabrò, poiché siamo assolutamente consapevoli di quanto questo tema stia a cuore di tutti. Oggi il cittadino ha necessità di sentire vicine le Istituzioni, poiché questo è uno dei più importanti aspetti per fornire maggiore sicurezza e protezione”.

A partecipare, infatti, insieme ai sindaci di Mozzagrogra e Santa Maria Imbaro, anche le cariche dell'Arma dei Carabinieri, il Colonnello Luciano Calabrò, Comandante provinciale dei Carabinieri, il Capitano Roberto Ragucci, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Ortona e l'europarlamentare Daniela Aiuto

Approvato all'unanimità, durante la seduta, anche il decalogo del buon amministratore, in cui sono racchiusi i doveri che ciascun amministratore dovrebbe avere nei confronti della propria collettività, tra cui la trasparenza e l'etica politica, l'impegno nel raggiungimento del benessere della collettività, rispetto dei prinicipi costituzionali, imparzialità e correttezza dei conti. 

Condividi su:

Seguici su Facebook