Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

18 nuovi posti per disabili nei principali parcheggi del centro

Bendotti: “vogliamo favorire la mobilità dei più deboli, ma attenzione al senso civico di ognuno”.

Condividi su:

LANCIANO - Sono 18 i nuovi posti auto per disabili dislocati nei più grandi parcheggi a pagamento di Lanciano e sono parte di un più ampio progetto dell’assessorato alle Politiche Sociali, in collaborazione con l’ex AIPA, oggi MAZAL, rappresentata in conferenza stampa da Fabrizio D'Antonio, e l’ufficio alla mobilità e traffico.

“Sono delle vere e proprie oasi, come mi piace chiamarle - spiega l’assessore alle politiche sociali, Dora Bendotti - create per agevolare la mobilità delle persone diversamente abili, in modo studiato e regolamentato”. Si tratta quindi di nuovi posteggi, in zone con le strisce blu, ma completamente gratuiti che agevoleranno ancora di più la sosta per chi è in possesso di un regolare tesserino.

“Ci tengo davvero tanto a questo progetto e posso dire di andarne fiera - prosegue la Bendotti - ma voglio cogliere l’occasione per fare un appello al senso civico dei cittadini: utilizzate in modo corretto questi tesserini, solo se davvero c’è un disabile nell’auto. Girano ancora tesserini intestati a persone defunte e c’è chi se ne approfitta. Basta usare il buon senso”.

I tesserini che danno diritti ad usufruire dei parcheggi per disabili, a Lanciano, sono oltre 3mila. Ed è anche per questo elevato numero di tagliandi che l’amministrazione ha deciso di non allinearsi a quei comuni d’Italia che garantiscono la sosta gratuita, nelle strisce blu, per i disabili, liberamente. “Noi vogliamo favorire la mobilità - commenta l’assessore - e non portare un mero vantaggio economico, per cui crediamo che queste oasi siano la risposta giusta alle tante richieste ricevute in questi anni”.

Ma dove si trovano questi nuovi parcheggi?

In piazza dell’Arciprete (ex piazzale stazione), su 19 posti a pagamento, ce ne sono 4 nuovi per disabili più uno già esistente. In piazza Unità d’Italia (ex piazza della Vittoria), su 92 posti auto, 6 sono per disabili; in largo Mario Bianco, 6 parcheggi per disabili per 46 posti auto ed in piazza D’Amico, su 173 parcheggi con le strisce blu, ben 6 sono per disabili.

“La legge prevede un rapporto di 1:50 tra parcheggi disabili e posti auto a pagamento. - conclude Dora Bendotti - Con questa operazione ci poniamo ben al di sopra di questi numeri e speriamo di riuscire ad andare incontro alle esigenze del territorio”.

Condividi su:

Seguici su Facebook