Rimani sempre aggiornato sulle notizie di lancianonews.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Fossacesia: tra tronchi e detriti la foce del fiume Sangro fa sempre più paura

I sindaci Enrico Di Giuseppantonio e Silvania Priori hanno deciso di chiuderlo finché non si troveranno soluzioni.

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

FOSSACESIA - Nonostante le numerose richieste di intervento, la situazione del ponte ferroviario sul Sangro non migliora, anzi.

Il maltempo e le continue mareggiate hanno fatto sì che alla foce del fiume, ai piedi dei piloni del ponte dell'ex ferrovia, con il tempo si sia andata a depositare una quantità ingente di tronchi di alberi e detriti che ora stanno impedendo il libero sfogo del fiume verso il mare. Questa situazione ovviamente può avere pesanti ripercussioni sia sulla stabilità del ponte, sia sui terreni circostanti che, a causa delle esondazioni del fiume, potrebbero subire allagamenti.

Proprio per tale ragione il sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio ha deciso di chiedere direttamente al Prefetto di indire con urgenza una riunione, nella quale convocare tutti gli Enti responsabili della gestione e della sicurezza del fiume e del ponte e discutere sul da farsi per scongiurare situazioni di pericolo che, come più volte hanno segnalato gli stessi tecnici del comune di Fossacesia, potrebbero verificarsi laddove non dovessero essere presi subito provvedimenti.

I sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio e di Torino di Sangro, Silvana Priori, in caso di allerta meteo, interdiranno precauzionalmente il transito del ponte ex ferroviario ai pedoni.

 

***AGGIORNAMENTI***

FOSSACESIA - A seguito di ulteriori accertamenti tecnici finalizzati a verificare le condizioni di sicurezza in cui versa l’ex ponte ferroviario sul fiume Sangro, i sindaci di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, e di Torino di Sangro, Silvana Priori, hanno deciso, in via precauzionale, di interdire al transito, l’ex ponte ferroviario sul Sangro, almeno sino a quando la Provincia di Chieti, attualmente in possesso della struttura a seguito di procedure espropriative con le Ferrovie dello Stato per la realizzazione della pista ciclo-pedonale, non provvederà ad attuare le dovute misure finalizzate alla messa in sicurezza del ponte stesso.

“Abbiamo ritenuto opportuno emettere con urgenza l’ordinanza di chiusura del ponte poiché la situazione in cui attualmente si trova questa struttura non presenta in alcun modo le condizioni di sicurezza dovute” – dichiarano all’unisono Di Giuseppantonio e Silvana Priori. Già nei giorni scorsi il sindaco di Fossacesia, in accordo con il primo cittadino di Torino di Sangro, aveva chiesto al Prefetto di indire, con urgenza, una riunione fra tutti gli enti preposti per discutere sul da farsi per scongiurare le situazioni di pericolo che potrebbero verificarsi da un momento all’altro a causa della totale incuria in cui versa la foce del Sangro e, di conseguenza, l’ex ponte ferroviario.

“Stiamo parlando di una struttura di prioritaria importanza strategica – dichiarano i due sindaci – sulla quale è previsto il passaggio della Via Verde. E’ necessario agire al più presto, in primo luogo per salvaguardare la sicurezza di tutti e in seconda battuta per proteggere quello che a breve costituirà un tratto di straordinaria bellezza della Via Verde”.

Redazione

Contatti

redazione@lancianonews.net

Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK