Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

“Avanzo di 2 milioni di euro? L’amministrazione Pupillo ha bisogno di ripetizioni di matematica”

Da gruppo misto e Forza Italia piovono critiche sull'attuale giunta.

Condividi su:

LANCIANO - “Continua la campagna mediatica di questa amministrazione con comunicati apparentemente accattivanti ma di fatto, a contenuto zero. La recente notizia di un avanzo di gestione sembra positiva ma pone la domanda: positivo per chi?”. E’ senza mezzi termini la critica dei consiglieri del gruppo misto, Gabriele Di Bucchianico e Marco Di Domenico sull’operato dell’amministrazione Pupillo e sulla notizia di un avanzo di 2 milioni di euro.

Positivo per chi, si chiedono i due. “Non certo per chi si ritrova tutti i giorni a percorrere strade peggiori di quelle del secondo dopoguerra - rispondono Di Bucchianico e Di Domenico - non per gli studenti, che hanno strutture precarie, insicure, e con vari problemi; non per i pedoni ed i cicloamatori, che attendono marciapiedi e piste sicure; non per i contribuenti che dopo la stangata del 2012 avrebbero diritto di beneficiare di un avanzo di bilancio. Insomma positivo forse sì, per chi mette fiato nelle trombe, ma non per i lancianesi”.

“Nell’ultimo scorcio di legislatura - proseguono critici i consiglieri - ove solitamente si ha un cambio di passo, sarebbe auspicabile impiegare questo tesoretto di 2 milioni di euro per delle vere priorità: contenimento della pressione fiscale, scuole (sicurezza, viabilità, igiene, manutenzione ordinaria e straordinaria); strutture sportive per tutti; strade sistemate con tutto ciò che attiene ad una green city. La smart city - commentano ancora - la si costruisce guardando alle emergenze reali del presente e con ponti concreti verso il futuro, interpretando i bisogni della società civile e non i protagonismi;  tranciando gli errori e le mentalità del passato”.

“Alle parole seguono fatti e priorità. - concludono Gabriele Di Bucchianico e Marco Di Domenico - Le chiacchiere stanno a zero. La città è al palo da tempo, i lancianesi sono stanchi dei soliti esercizi ginnici preelettorali di chi sbraccia per candidature e posizioni dominanti; Lanciano non ha ruoli neanche sulla recentissima costa dei trabocchi”.

Stesse critiche, anche se al di fuori dei banchi del consiglio comunale, arrivano da Raffaele Ciccocioppo, Forza Italia.
“Avanzo di 2 milioni di euro? Forse l'amministrazione comunale ha bisogno di ripetizioni di matematica”. E’ questa la risposta di Ciccocioppo all’annuncio di Pupillo.


“È facile dire che si ha un avanzo di bilancio quando negli ultimi 4 anni la pressione fiscale è aumenta a dismisura (vedi IMU, TASI, IRPEF COMUNALE, e altre imposte locali) - ha dichiarato Ciccocioppo - ma i fatti smentiscono questo proclama della giunta Pupillo”.

E rincara la dose sullo stato, a suo dire, pessimo in cui versa la città con strade impraticabili e “contrade abbandonate, in cui si ha la sensazione di essere cittadini di serie B”.
“Credo invece - conclude Raffaele Ciccocioppo - che con i residui soldi che rimangono nelle casse comunali, il sindaco Pupillo e la sua giunta si stiano preparando ad affrontare la prossima campagna elettorale con qualche toppa di asfalto, ma i lancianesi nel 2016 non avranno memoria corta e sono certo che sono pronti per il vero cambiamento”.

Si iniziano ad affilare le armi in vista della competizione elettorale del prossimo anno?

Condividi su:

Seguici su Facebook