Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Al via i lavori per la strada di collegamento Lanciano - Val di Sangro

Villa Elce, Rizzacorno e Sant'Onofrio le zone interessate

Redazione
Condividi su:

LANCIANO - Sono stati il presidente della provincia di Chieti Mario Pupillo e il vicepresidente Antonio Tamburrino con delega ai lavori pubblici, ad annunciare l'avvio di opere di viabilità provinciale, nel corso della conferenza stampa che si è svolta presso il palazzo municipale di Lanciano, presente anche il dirigente ai lavori pubblici e alla viabilità l’ingegner Carlo Cristini.

“Ringrazio il vicepresidente Tamburrino e il dirigente Ing. Cristini impegnati quotidianamente a fronteggiare gli effetti dello “tsunami” che ha messo a dura prova la viabilità provinciale e peggiorato il dissesto idrogeologico nel nostro territorio – dichiara il presidente Mario Pupillo - questioni su cui entreremo nel dettaglio nel corso della conferenza stampa che si terrà a Chieti martedì 24 marzo”.

“Oggi possiamo annunciare che il 16 marzo scorso – dichiara il Presidente Mario Pupillo – abbiamo proceduto alla consegna ed avvio concreto dei lavori di sistemazione della Strada Provinciale Villa Elce Sant'Onofrio finanziato nell'ambito del PTVR 2008-2010 per un importo di 3 milioni di euro. Si tratta dell’arteria Lanciano – Val di Sangro, caratterizzata da un intenso traffico nell’ordine dei 25 mila passaggi giornalieri, i lavori sono finalizzati alla sicurezza della infrastruttura e a rendere più accessibile il collegamento con la zona del Sangro Aventino. Opere in coerenza con la strategia comunale che stiamo portando avanti nella zona frentana e che riguardano anche il ripristino della viabilità della strada Lanciano – Orsogna chiusa a causa della frana che ha interessato Madonna del Carmine, attraverso un intervento di somma urgenza che gli Uffici tecnici stanno definendo”.

A fare il punto delle opere pubbliche in cantiere in provincia di Chieti il vicepresidente Antonio Tamburrino che ripercorre l’iter dell’intervento Lanciano-Val di Sangro, una delle opere contenute nella programmazione triennale regionale delle OO.PP. 2008-2010 che prenderanno il via da qui ai prossimi mesi estivi: “Finalmente l’amministrazione provinciale avvierà lavori inspiegabilmente fermi tra quelli approvati dalla Regione in accordo con le quattro province abruzzesi a suo tempo. Con la Lanciano – Val di Sangro tecnicamente andiamo ad adeguare la sezione stradale su categoria C2, mentre in corrispondenza di Villa Elce si modulerà su strada urbana e ci limiteremo alla messa in sicurezza con la realizzazione di marciapiedi. In pratica 2 km di strada in allargamento fino al bivio Rizzacorno, per il resto opere di asfalto fino a Sant’Onofrio per lavori complessivi di 2 milioni di euro, di cui già appaltati 1.462.424 euro aggiudicati con un ribasso del 29,98%”.

Nel descrivere i profili tecnici, l’ingegner Cristini, dirigente del settore viabilità evidenzia che "La durata dei lavori previsti per 360 giorni e la tratta totale interessata ai lavori è di 3 km. Le somme, visto il ribasso, potranno essere utilizzate secondo le direttive della Regione per ulteriori lavori in direzione di Sant’Onofrio sulle zone ammalorate. Ricordo che il progetto della Lanciano-Val di Sangro ha avuto un iter travagliato per via della condotta Snam primaria, per spostarla oneri insostenibili e allora si è concluso di procedere con adeguamento in sede. Si completerà l’opera con la sistemazione segnaletica per garantire la massima sicurezza stradale”.

“Inoltre - prosegue Cristini sull'altra emergenza che preoccupa il territorio frentano - si sta procedendo all'attivazione delle procedure di somma urgenza per la sistemazione della S.P. 64 Orsogna - Lanciano attualmente chiusa al transito con ordinanza n. 362 del 11/03/2015 per un notevole cedimento stradale. L’intenzione è  ripristinare la viabilità e contenere il movimento franoso, con un badget contenuto di 40 mila euro e la ditta incaricata sta facendo un sondaggio ai fini dell’inserimento dei pali”.

Infine fa il punto su altri canteri aperti il vicepresidente Antonio Tamburrino: “Partiti due dei 16 cantieri individuati cui destinare risorse regionali di 800 mila euro e nei giorni scorsi si è proceduto all'appalto dei lavori di rifacimento dei manti ammalorati per complessivi 700 metri nel Distretto n. 3 SP n. 88 Serre e nel Distretto n. 3 SP n. 82 San Vito – Lanciano, entrambi gli interventi sono di € 40.000,00. Invece, per quanto riguarda la S.P. ex S.S. 84 frentana, nell'abitato di Castel Frentano, abbiamo avviato lavori per un importo complessivo di € 200.000,00 e con le economie contiamo di provvedere al rifacimento degli asfalti in direzione Lanciano”.

Condividi su:

Seguici su Facebook