Partecipa a Lanciano News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Approvato il bilancio della Ecolan, ex consorzio smaltimento rifiuti

La società per azioni chiude in attivo

La Redazione
Condividi su:
LANCIANO. Il bilancio 2010 della Ecolan spa è stato approvato nell'assemblea che si è tenuta nei giorni scorsi a Palazzo degli Studi di Lanciano. Trenta sindaci presenti su 53 hanno votato i diversi punti all'ordine del giorno. Il Presidente Tartaglia, affiancato dal Direttore , Sandro Fantini, dal Segretario, Giulio Stifani e dal sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, ha ricordato, come già fatto nella scorsa riunione, come la Ecolan, divenuta società per azioni da poco più di 4 mesi, abbia riportato un utile considerevole. "Il dato incontrovertibile della prima assemblea convocata dalla EcoLan Spa, nonchè l'ultima del Consorzio Comprensoriale Smaltimento Rifiuti, trasformatosi appunto in società per azioni il 23 marzo scorso, è la chiusura del bilancio 2010 in netto miglioramento rispetto all'anno passato - ha dichiarato Tartaglia- I ricavi infatti sono cresciuti del 45,3 % ed è migliorata anche la redditività delle nostre attività con il raggiungimento di un utile netto pari ad 1 .978 .522 mila euro (+290.5 % rispetto all’anno precedente). Inoltre la posizione finanziaria netta della Società è migliorata di 1.498.250 euro". Secondo il managment della nuova spa "di fondamentale importanza nella strategia della Società è stato, anche per il 2010, il continuo impegno e il crescente investimento nelle attività di gestione dei rifiuti soprattutto della frazione differenziata, sia per quanto riguarda l'impiantistica, con primi fra tutti l'ampliamento della Piattaforma Consortile, ed il progetto per la realizzazione dell'impianto di biostabilizzazione dei rifiuti provenienti dai comuni del comprensorio". "Ma i risultati raggiunti sono effetto anche di interventi mirati sulla gestione del consorzio – ha concluso il Presidente - come la rideterminazione delle tariffe dei rifiuti extraconsortili avviati nella Discarica di Cerratina, l'implementazione dei sistemi informatici aziendali (protocollo informatico, contabilità industriale) la riorganizzazione del personale aziendale, con la creazione di un ufficio tecnico commerciale presso la sede operativa di Cerratina, e di un nuovo ufficio amministrativo e contabile nella sede legale in Via Arco della Porta a Lanciano”. Approvazione del bilancio 2010, quindi, destinazione dell'utile e nomina di un componente effettivo del collegio sindacale con due supplenti , e la nomina del “comitato dei soci” sono stati i punti all'ordine del giorno. Dopo una breve relazione tecnica del direttore Fantini sulla distribuzione degli utili, si è passati alle votazioni, che hanno visto l'accettazione della proposta del consigliere provinciale Antonio Tavani di ripartirli al 75%. L'assemblea ha provveduto anche al reitengro di un revisore dei conti nella persona di Dina Fulvi Firmi di Santa Maria Imbaro ed ex sindaco di Rocca San Giovanni, e la nomina di due sindaci supplenti. Ultimo punto l'elezione del “comitato dei soci” per il controll0 analogo, come previsto dallo Statuto sociale, che ha visto la proclamazione dei rappresentanti dei comuni di Civitaluparella, Civitella Messer Raimondo, Taranta Peligna, San Vito, Orsogna, Tornareccio e Treglio .
Condividi su:

Seguici su Facebook